Oltre settecento cittadini di Gaiole, circa un terzo della popolazione residente, da questa mattina sta effettuando il tampone molecolare alla postazione di “Territori sicuri” a Gaiole in Chianti, nel nuovo parcheggio alle spalle della scuola alle porte del paese. L’iniziativa, promossa dall’assessorato alla Sanità della Regione Toscana e attuata dall’Asl Toscana sud est, ha l’obiettivo di individuare le persone positive asintomatiche per bloccare la diffusione del contagio. “La percentuale di partecipanti è buona – ha detto Marco Picciolini, direttore di zona dell’Asl Tse e della Società della Salute Senese – e questo ci consentirà di effettuare un ampio screening sulla popolazione di Gaiole in Chianti. Accanto al nostro impegno, per l’organizzazione e l’impiego dei nostri professionisti, è da sottolineare la disponibilità di medici di famiglia e associazioni di volontariato che ci consentono di realizzare un’iniziativa così importante ormai in molte realtà”.

Michele Pescini, sindaco di Gaiole in Chianti, parla di “iniziativa molto significativa, per cui è doveroso ringraziare Regione, Anci, Asl, associazioni di volontariato. Ha sicuramente una valenza importante da un punto di vista sanitario, perché può mettere in sicurezza una parte rilevante della popolazione. Ma è anche la testimonianza tangibile della vicinanza degli enti pubblici a tutti i cittadini: ci arrivano quotidianamente tante richieste di aiuto e attenzione, questo è il modo di dire ‘siamo al vostro fianco’. Il percorso è ancora lungo, ma così possiamo affrontare meglio ogni difficoltà”.

L’iniziativa a Gaiole in Chianti si concluderà questa sera. L’esito dei tamponi sarà disponibile on line all’indirizzo web https://referticovid.sanita.toscana.it.. In caso di positività scatteranno le consuete procedure di isolamento e tracciamenti dei contatti.

A partire da domani e fino a mercoledì, un altro comune della provincia di Siena ospiterà “Territori sicuri”: l’appuntamento è a Castelnuovo Berardenga, con i due punti fissati a Pianella e Quercegrossa, dove potranno partecipare anche gli abitanti di quella frazione residenti nel comune di Monteriggioni (gli iscritti alla sezione elettorale 4 appunto di Monteriggioni).

Il progetto “Territori sicuri” è promosso dalla Regione Toscana con Anci, Upi, Misericordie, Pubbliche Assistenze Riunite e Croce Rossa Italiana, insieme agli operatori sanitari, la medicina generale e la pediatria di famiglia, oltre ad Ars Toscana, alle Asl e alle Società della salute.


Territori Sicuri a Gaiole in Chianti