E’ la donazione da parte della Fratres di Civitella e Monte San Savino

AREZZO – Uno scaldabiberon a induzione dal costo di 2.200 euro. E’ il dono consegnato questa mattina alla Neonatologia di Arezzo da parte del Gruppo Fratres Monte San Savino e Civitella.

Il Gruppo si è costituito in seno alla Misericordia di Monte San Savino e Civitella ed è molto attivo nei confronti della sanità locale, “con l’obiettivo di dare una mano ai nostri operatori per lavorare meglio e prestare un miglior servizio ai cittadini” hanno dichiarato.

Il direttore della Neonatologia Letizia Magi ha accolto con soddisfazione la donazione, “perché è un segno che il nostro lavoro viene apprezzato e che sta a cuore agli aretini. Si tratta di uno scaldabiberon di ultima generazione, che ci sarà molto utile. Ringraziamo la Fratres nello specifico ma, in generale, è bello vedere che tante associazioni ci stanno vicino”.