E’ possibile presentare la propria manifestazione di interesse fino all’8 marzo 2021

La direzione della Zona Distretto Aretina-Casentino-Valtiberina USL Toscana Sud Est, comunica l'avvenuta pubblicazione in data 16/02/2021 all'Albo Pretorio dell’Azienda USL Toscana Sud est, nella Sezione “Bandi di Gara e Avvisi”, Flusso 712 dell’”Avviso di istruttoria pubblica per presentazione di manifestazione di interesse relativa alla coprogettazione di servizi per persone con disabilità grave prive di sostegno familiare di cui alla L. 112/2016 come definiti dalla DGR 623/2020 – Zona Distretto Aretina-Casentino-Valtiberina”.
Il link è il seguente:
http://wei.uslsudest.toscana.it/albo_pretorio/portaldata/albo_files/24540_Avviso%20Manifestazione%20interesse%20_Dopo%20di%20Noi_firmata.pdf oppure http://wei.uslsudest.toscana.it/albo_pretorio/public/index/listatipologia?idClass=800

Si ricorda che tale avviso è stato predisposto in esito a quanto stabilito dal DPCM 21 novembre 2019 “Riparto del Fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare per l'annualità 2019” e dalla DGRT. n. 623/2020 con cui si approvano gli indirizzi di programmazione annualità 2019 nonché dal Decreto Dirigenziale della Regione Toscana n. 21479 del 2 dicembre 2020.
La Zona Distretto Aretina-Casentino-Valtiberina è stata individuata dalla Conferenza Zonale Integrata dei Sindaci nella adunanza del 12/02/2021 quale soggetto capofila per il coordinamento dell’attività di coprogettazione e la presentazione in Regione entro il termine del 29 marzo 2021 dei programmi attuativi per l’annualità 2019, con avvio delle azioni non oltre il 1° maggio 2021 per la durata di un anno.
L’Avviso è rivolto ai soggetti pubblici e privati che operano nel settore del sostegno e supporto alle persone con disabilità grave.
La manifestazione di interesse dovrà pervenire entro le ore 12.00 del giorno 8 marzo 2021, ed è finalizzata ad individuare soggetti pubblici e privati qualificati a partecipare sia in qualità di partner ad una attività di co-progettazione esecutiva, sia di soggetti sostenitori che, pur non intervenendo operativamente alla stesura ed alla realizzazione delle azioni presenti nel progetto, potranno fornire supporto e sostegno grazie al loro ruolo e alle specifiche competenze.
Il progetto del “Dopo di noi” mira a consentire alle persone con disabilità grave in previsione del venir meno della rete genitoriale e familiare o che presentano bisogni di autonomia, la realizzazione delle aspirazioni individuali, garantendo percorsi per l’indipendenza, anche attraverso l’esperienza del co-abitare, al fine di evitare l’istituzionalizzazione o di avviare percorsi di de-istituzionalizzazione.