ATTENZIONE:
Pagina in continuo aggiornamento sulla base delle disposizioni normative e organizzative in vigore (vedi pagina Documentazione e Normativa).

Quali sono le raccomandazioni ministeriali valide per tutti i cittadini?
  • Le persone con infezione respiratoria caratterizzata da febbre (maggiore di 37,5° C), devono rimanere presso il proprio domicilio e contattare il proprio medico curante.
  • È vietato muoversi dalla propria abitazione o dimora alle persone sottoposte alla quarantena per provvedimento dell'autorità sanitaria.
  • È vietato l'assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.
  • È raccomandata una rigorosa igiene delle mani, personale e degli ambienti.
  • È obbligatorio mantenere una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
  • È obbligatorio sull’intero territorio nazionale avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie (mascherine).
  • È obbligatorio usare protezioni delle vie respiratorie (mascherine)
    • nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private
    • in tutti i luoghi all’aperto a eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi.
    Non sono soggetti all’obbligo delle mascherine:
    • i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva;
    • i bambini di età inferiore ai sei anni;
    • i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina e coloro che per interagirvi versino nella stessa incompatibilità.
  • È fortemente raccomandato l’uso delle mascherine anche all’interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi.

Quali misure di contenimento sono previste per la Regione Toscana che rientra in zona rossa ?
Nell'area rossa in base al livello di rischio indicato nel Dpcm del 3 novembre 2020, all'Ordinanza del ministro della Salute del 19 novembre 2020 e all'Ordinanza del ministro della Salute del 20 novembre 2020, rientrano attualmente le Regioni Abruzzo, Calabria, Campania, Lombardia, Piemonte, Toscana, Valle d'Aosta, Provincia Autonoma di Bolzano.

Nelle Regioni in area rossa sono disposte dal Dpcm, a partire dal 6 novembre, le seguenti misure di contenimento:
  • vietato ogni spostamento anche all'interno del proprio Comune, in qualsiasi orario, salvo che per motivi di lavoro, necessità e salute, sono di conseguenza vietati gli spostamenti da una Regione all'altra e da un Comune all'altro
  • servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono chiusi 7 giorni su 7 mentre resta consentito l'asporto fino alle ore 22 e per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni
  • negozi chiusi, fatta eccezione per supermercati, beni alimentari e di necessità. Restano aperte edicole, tabaccherie, farmacie e parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri
  • chiusi i centri estetici
  • didattica a distanza per la scuola secondaria di secondo grado, per le classi di seconda e terza media. Restano aperte, quindi, solo le scuole dell'infanzia, le scuole elementari e la prima media. Sono chiuse anche le università, salvo specifiche eccezioni
  • sospese tutte le competizioni sportive salvo quelle riconosciute di interesse nazionale dal CONI e CIP, così come sono sospese le attività nei centri sportivi
  • consentito svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva solo all'aperto in forma individuale
  • chiusi musei e mostre, teatri, cinema, palestre, attività di sale giochi, sale scommesse, bingo (anche nei bar e nelle tabaccherie)
  • riempimento solo fino al 50% per i mezzi di trasporto pubblico, fatta eccezione per i mezzi di trasporto scolastico.

Viaggiatore - Quali sono le indicazioni per gli ingressi in Italia? (fonte sito Ministero della Sanità e Ministero degli Esteri


Sono un cittadino rientrato dall'estero che ha regolarmente compilato il modulo on line di segnalazione, non ho ancora ricevuto la comunicazione formale di prescrizione di isolamento domiciliare, necessaria affinché il mio medico possa inviare la certificazione per il mio datore di lavoro.

Segnalare al numero verde aziendale 800 579579 questi dati: nome, cognome, data e luogo nascita, residenza, codice fiscale, cellulare da contattare, indirizzo luogo di sorveglianza se diverso dalla residenza, data di rientro, stato di salute (asintomatico/ sintomi leggeri, ecc.), nominativo MMG o PLS.

Quando devo contattare i numeri verdi dedicati all'emergenza Covid-19
Deve contattare il Numero Verde Azienda Usl Toscana sud est,800 579579 in orario 8 - 18 dal lunedì al venerdì e il sabato e domenica dalle 9 alle 13, solo chi è stato a contatto stretto con persone positive.
A disposizione anche Numero regionale 055 4385850, attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 13 per informazioni, orientamento e indicazioni sui percorsi e le iniziative individuate dalla Regione sul Covid-19, al quale rispondono operatori del Centro di Ascolto Regionale adeguatamente formati.
Per informazioni vedi modalità di contatto.

Sono cittadino non residente nella zona dove mi trovo temporaneamente presente, a chi devo rivolgermi per problemi di salute?
Chi non è residente e non ha titolo per avere il Medico di Medicina Generale (lavoro,studio e salute) si deve rivolgere al servizio di Continuità Assistenziale per eventuali prescrizioni. Altra possibilità è quella di rivogersi ad un medico di medicina generale che può effettuare l'attività come prestazione "occasionale" , soggetta al pagamento secondo le tariffe vigenti. In caso di urgenza/emergenza si deve rivolgere al 118 o al Pronto Soccorso.

Sono una persona sola o in isolamento domiciliare. Come posso fare per farmaci e spesa alimentare?
Vedi Consegna di farmaci e spesa alimentare a persone sole o in isolamento domiciliare

PER LE PERSONE IN ISOLAMENTO DOMICILIARE E PER I FAMILIARI CHE LI ASSISTONO - I comportamenti socialiPer le persone in isolamento domiciliare i familiari che li assistono: I comportamenti sociali

Cosa bisogna fare al termine dell’isolamento fiduciario per rientrare al lavoro? fonte Ministero della Salute
Al termine del periodo di isolamento fiduciario, se non sono comparsi sintomi, la persona può rientrare al lavoro ed il periodo di assenza risulta coperto dal certificato emesso all’inizio del periodo di isolamento. Non sono necessarie certificazioni aggiuntive.
Può essere effettuata una valutazione da parte del medico competente qualora il datore di lavoro lo ritenesse opportuno.

Uso della mascherina Come e quando utilizzare la mascherina - I comportamenti da seguire quando sei in presenza di altre persone

Avrei bisogno di un servizio di ascolto e supporto psicologico telefonico, è previsto?
Si, dedicato inizialmente agli operatori sanitari aziendali e a tutti i dipendenti delle strutture socio sanitarie del territorio impegnati nell’emergenza Covid-19 è stato da poco esteso a tutti i cittadini della AUSL Toscana sud est.
Il servizio è attivo nei giorni feriali dal lunedì al venerdì, dalle 11 alle 13. Chiamando il numero verde 800 336988, le persone saranno messe direttamente in contatto con uno degli psicologi dell’Unità Operativa della propria provincia. 
Oltre al numero verde è possibile scrivere una mail per essere ricontattati ai seguenti indirizzi:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (Siena)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (Grosseto)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (Arezzo)

Ho un animale domestico: posso contrarre il coronavirus? Se sono malato posso trasmettergli il coronavirus? Quali regole igieniche devo seguire?
Attualmente non esiste alcuna evidenza scientifica che dimostri che gli animali domestici possono diffondere il virus SARS-CoV-2, responsabile della pandemia COVID-19.
In questo momento perchè la convivenza uomo-animale risulti sicura da un punto di vista sanitario deve porre ancora più attenzione alle buone pratiche igieniche: lavarsi le mani prima e dopo aver toccato gli animali, il loro cibo, la loro ciotola, evitare di baciarli, farsi leccare o condividere con loro il cibo, al ritorno da una passeggiata pulire le zampe (evitando prodotti aggressivi e quelli a base alcolica che possono irritare la loro cute) per ridurre al minimo il rischio di introdurre in casa agenti patogeni.
Nel caso invece di persone affette o sottoposte a restrizione per Covid-19 si devono evitare contatti ravvicinati con i propri animali, delegandone, possibilmente, la loro gestione ad altri familiari.

Voglio fare una donazione all'Azienda Usl Toscana sud est
Vedi la pagina: Fare una donazione all'Azienda Usl Toscana sud est

Link utili:
Questionario informativo Ministero degli Esteri https://infocovid.viaggiaresicuri.it