Presenti l’assessore regionale Bezzini e il direttore sanitario Asl Tse Dei

Seconda giornata di test a Sarteano per la grande iniziativa “Territori sicuri”, promossa dalla Regione e realizzata dall’Azienda Usl Toscana Sud Est. Sono in tutto 2249 i cittadini che si sono prenotati per lo screening realizzato con tamponi antigenici, organizzato sul campo dall’amministrazione comunale e dalle associazioni di volontariato, con i tre gazebo (in totale nove postazioni per i tamponi) gestiti da Misericordia, Pubblica Assistenza, Croce Rossa Italiana.

L’assessore regionale al Diritto alla salute e Sanità Simone Bezzini questa mattina ha visitato l’allestimento in piazzale Primo Morgantini, dove decine di volontari, medici, infermieri e appartenenti alle tre associazioni, lavorano ininterrottamente da ieri mattina per completare il programma di monitoraggio. “Territori sicuri – ha detto Bezzini – è un progetto messo in campo dalla Regione, come Scuole sicure, per cercare di tenere sotto controllo la pandemia in Toscana e raffreddare i possibili focolai. A Sarteano abbiamo avuto un riscontro assolutamente positivo dai cittadini, che ha garantito una straordinaria adesione. Queste iniziative funzionano perché c’è un lavoro importante della componente istituzionale, a partire da Regione e Asl, ma è fondamentale il contributo come in questo caso delle amministrazioni comunali e del mondo del volontariato. A fianco di un rilevante aspetto sanitario, c’è anche un messaggio positivo alle comunità in termini di generosità, altruismo, solidarietà”.

Presente il direttore sanitario dell’Asl Tse Simona Dei, che insieme all’assessore Bezzini ha incontrato gli operatori dislocati nelle tre postazioni. “La comunità di Sarteano – ha detto Dei – è stata identificata come realtà ideale per effettuare questo programma di monitoraggio e per testare su ampia scala la possibilità di individuare gli asintomatici. Tutti i cittadini hanno avuto la possibilità di prenotarsi e l’attività sta proseguendo nel migliore dei modi, grazie a un’importante collaborazione tra istituzioni sanitarie, amministrazione comunali e lo straordinario apporto di tanti volontari impegnati ogni giorno”.

Ad accogliere l’assessore Bezzini e il direttore sanitario Dei, il sindaco Francesco Landi insieme al vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza Stefano Manetti. “Grazie per questa iniziativa a Regione, Asl e a tutto il mondo della sanità qui presente in maniera volontaria – ha detto il sindaco Landi –. Da una fase di criticità, grazie al progetto regionale e alla Asl siamo riusciti a creare momento di protezione e autotutela per tutta la comunità”.

Il programma “Territori sicuri” proseguirà a Sarteano fino a domani sera, quando si concluderà la terza giornata di screening. Ieri, nella giornata di debutto dell’operazione, sono stati effettuati 577 tamponi e rilevati due casi di positività, posti in isolamento fiduciario e che oggi si sono sottoposti a tampone molecolare al drive through.

Il bilancio della seconda giornata

Nella seconda giornata della campagna di screening “Territori sicuri”, che prosegue fino a domani a Sarteano, sono stati effettuati 839 tamponi senza registrare alcuna nuova positività. Il totale nei due giorni sale a 1416 tamponi effettuati, con due casi di positività riscontrati nella giornata di ieri. Le persone interessate, poste da subito in isolamento fiduciario, hanno svolto questa mattina al drive through i tamponi molecolari, che verranno processati al laboratorio dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese e i cui risultati saranno disponibili domani. In totale le prenotazioni per i tre giorni, chiuse oggi alle 14, sono state 2249.

20210116 bezzini dei landi volontariato