Il dg D’Urso: “Iniziativa straordinaria per coinvolgere le comunità”

Ha preso il via questa mattina a Sarteano, in piazzale Primo Morgantini, l’operazione “Territori sicuri”, una campagna di screening promossa dalla Regione e attuata dall’Asl Toscana Sud Est, offerta a tutta la comunità con l’obiettivo di individuare e bloccare le catene di trasmissione del contagio da Covid-19. Gli oltre duemila cittadini che si sono prenotati attraverso l’apposito portale o con il contatto telefonico predisposto dalla locale Misericordia, a partire dalle 9 hanno iniziato ad affluire ordinatamente nell’area dove sono stati predisposti i tre tendoni (da Misericordia, Pubblica Assistenza, Croce Rossa Italiana), grazie all’attenta organizzazione coordinata dall’amministrazione comunale di Sarteano. Al lavoro medici e infermieri che prestano la loro opera volontariamente, come tutti i volontari delle tre associazioni che saranno impegnati sul campo fino a domenica.

“Questo è un momento straordinario – ha detto Antonio D’Urso, direttore generale dell’Asl Tse –, usciamo dalle nostre sedi abituali e coinvolgiamo davvero i territori, con l’obiettivo di realizzare uno screening di massa che ci consenta di individuare chi magari è contagiato dal virus e non ha sintomi. La comunità di Sarteano, che è stata provata duramente dal Covid, ha dato una bella risposta e spero che nelle prossime ore possano aumentare i partecipanti a questo screening di massa”.

Il sindaco di Sarteano Francesco Landi ha rivolto un “plauso ai miei cittadini per la grande prova di maturità: in 48 ore abbiamo raccolto 2100 prenotazioni, la macchina organizzativa portata avanti dalle tre associazioni di volontariato ha lavorato a pieno regime. Questa iniziativa dimostra quanto possa essere importante il connubio tra una comunità e le istituzioni: la Regione Toscana ha ideato un bellissimo progetto, insieme a Asl, Ars e Anci, per sostenere le comunità”.

Sono nove le file allestite in totale nei tre gazebo: ognuna è preparata per rispettare un ritmo di un tampone ogni quattro minuti, per un massimo totale di centoventi al giorno in caso di tutto esaurito. “Territori sicuri”, dopo il debutto sperimentale a Campo dell’Elba, trova così attuazione nel Comune in provincia di Siena, dove fino a domenica saranno effettuati i tamponi antigenici rapidi. In caso di rilevazione della positività, sarà disposta l’esecuzione del tampone molecolare secondo i consueti criteri.

Domani mattina, alle 11.30, l’assessore regionale al Diritto alla salute e Sanità Simone Bezzini sarà a Sarteano insieme a Simona Dei, direttore sanitario dell’Asl Tse.

Il bilancio della prima giornata di screening

Nella prima giornata della campagna di screening “Territori sicuri”, che prosegue fino a domenica a Sarteano, sono stati effettuati 577 tamponi e registrati 2 casi di positività. Le persone interessate sono state subito avvertite e poste in isolamento fiduciario, domani effettueranno il tampone molecolare di verifica. Il dato aggiornato sui tre giorni è di 2216 cittadini di Sarteano che si sono prenotati per effettuare i test.



15012021 screening covid sarteano1