I risultati degli esami di laboratorio sui tamponi molecolari effettuati a Chiusi, nell’àmbito del progetto “Territori sicuri”, nelle giornate di lunedì, martedì e mercoledì (rispettivamente 936, 940, 1164, in totale 3.040) hanno rilevato la positività di ventidue persone. È stata inoltre rilevata una positività a bassa carica per altre dodici persone, che sono già state prese in carico dalle Usca per la ripetizione del tampone.

Ieri, giovedì, sono stati eseguiti 1278 tamponi: gli esiti saranno comunicati non appena disponibili.

Il programma, attuato dall’Asl Toscana Sud Est in collaborazione con l’amministrazione comunale di Chiusi e le associazioni di volontariato Misericordia, Pubblica Assistenza e Croce Rossa Italiana, si concluderà questo pomeriggio, consentendo di estendere lo screening a oltre cinquemila persone, con l’obiettivo di individuare i positivi asintomatici e bloccare il diffondersi dell’epidemia.

L’iniziativa ha anche la finalità di valutare l’insorgenza di eventuali varianti, che potranno essere valutate solo a seguito di specifiche indagini di laboratorio.

Il progetto “Territori sicuri” è promosso dalla Regione Toscana su iniziativa dell’assessore alla Sanità con Anci, Upi, Misericordie, Pubbliche Assistenze Riunite e Croce Rossa Italiana, insieme agli operatori sanitari, la medicina generale e la pediatria di famiglia, oltre ad Ars Toscana, alle Asl e alle Società della salute.