La prosecuzione del percorso di valorizzazione intrapreso in questi anni, e le prospettive future, al centro dell’incontro di oggi al presidio polifunzionale Casa della salute “Santa Maria della Croce” di Montalcino a cui hanno partecipato il direttore generale di Ausl Toscana Sud Est Antonio D’Urso, l’assessore alla sanità Stefania Saccardi, il presidente della Commissione sanità Stefano Scaramelli, il sindaco di Montalcino Silvio Franceschelli, il presidente della Fondazione territoriale del Brunello Remo Grassi e la vice governatrice della Misericordia di Montalcino Raffaella Lambardi.

“Un incontro importante per – ha detto Antonio D’Urso, direttore generale di Asl Toscana Sud Est – gettare le basi per il futuro sviluppo e potenziamento della struttura aziendale”. All’incontro ha preso parte anche Marco Picciolini, direttore della Società della Salute, che ha illustrato quanto fatto in questi anni per Montalcino. Lo scorso anno, infatti, la città del Brunello aveva ospitato lo stesso incontro istituzionale, su volontà della Misericordia di Montalcino.

“Valorizzare il presidio di Montalcino e utilizzarne a pieno le potenziali con la collaborazione dell’amministrazione comunale e della Fondazione territoriale del Brunello al centro – ha detto Stefania Saccardi, assessore alla sanità della Regione Toscana – di questo proficuo incontro istituzionale”. Per Silvio Franceschelli, sindaco di Montalcino: “è importante continuare il percorso di ampliamento e valorizzazione dei servizi sanitari, abbiamo elaborato progettualità che spero trovino attuazione quanto prima”. Per Scaramelli, presidente della Commissione sanità: “una realtà vasta come quella di Montalcino e di tutto il territorio circostante merita tutte le attenzioni e le progettualità che è possibile mettere in campo e realizzare. In questi anni abbiamo potenziato questo presidio che ha nuova capacità di attrazione. Le strutture pubbliche ci sono, occorre investire su personale e strumentazione”.

montalcino AGOSTO 2020