Primi due appuntamenti in collaborazione con il Comune colligiano a Libera Collarte e alla Notte gialla, il 4 e 11 settembre, con il mezzo messo a disposizione dalla Fratres regionale

La vaccinazione arriva nelle strade e nelle piazze della provincia di Siena, grazie al camper allestito dall’Asl Toscana sud est e concesso dall’associazione Fratres Toscana donatori di sangue. L’esordio di questa iniziativa la prossima settimana, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Colle Val d’Elsa, che ha voluto cogliere l’occasione di due appuntamenti di forte richiamo per la cittadinanza per contribuire alla campagna di vaccinazione diffusa: Libera Collarte, sabato 4 settembre, e la Notte Gialla, sabato 11 settembre.

Il camper dell’Asl Toscana sud est sarà posizionato nei pressi di piazza Arnolfo e sarà operativo dalle 18 alle 22: i cittadini potranno prenotarsi tramite il portale regionale oppure presentarsi con accesso libero, fino a esaurimento delle dosi disponibili. Sarà presente personale medico, infermieristico e amministrativo per replicare in ogni passaggio lo svolgimento in piena sicurezza della vaccinazione e per la migliore accoglienza dei cittadini, grazie anche a quegli accorgimenti che consentiranno di agevolare l’attesa prima e dopo il vaccino.

“Siamo impegnati per continuare a incrementare i numeri della vaccinazione diffusa e raggiungere tutti coloro che per qualsiasi motivo ancora non hanno ancora aderito– spiega Antonio D’Urso, direttore generale dell’Asl Toscana sud est –. Andare nelle piazze e incontrare i cittadini che partecipano a iniziative rilevanti, com’è il caso di Colle Val d’Elsa, o comunque di occasioni di ritrovo, ci consentirà di fornire un’altra opportunità per estendere la vaccinazione. Desidero ringraziare in primo luogo l’associazione Fratres, per come si è subito messa a disposizione concedendoci l’utilizzo del mezzo attrezzato, e l’amministrazione comunale di Colle Val d’Elsa per l’entusiasmo con cui ha partecipato all’iniziativa”.

“Abbiamo accolto subito la richiesta da parte dell’Azienda Usl Toscana sud est per utilizzare il Pim - Punto informativo mobile della Fratres per la campagna di vaccinazione – ha dichiarato il presidente regionale Fratres Toscana Claudio Zecchi –. Il Pim nasce per rispondere anche a questo tipo di esigenze e siamo molto soddisfatti di poter contribuire insieme all’azienda sanitaria, e con lo stesso spirito di servizio verso la cittadinanza, a questo progetto itinerante che sta attuando un’attività dedicata per aumentare la copertura vaccinale”.

“Nell’ambito di questa iniziativa – ha aggiunto Claudio Zecchi – mi preme ringraziare anche il presidente del gruppo Fratres di Poggibonsi Giovanni Forconi che, con la sua instancabile attività, permette di concretizzare iniziative meritevoli collaborando fattivamente con tutti gli interlocutori presenti sul territorio e non facendo mai mancare il suo sostegno”.

Il Pim è un automezzo dotato di arredamenti interni che, per il progetto in essere, ospiterà i materiali necessari per la campagna di vaccinazione. È un camper di circa 6 metri in dotazione al consiglio regionale Fratres per le campagne di promozione e comunicazione sulla donazione attuate dai gruppi Fratres ed è in gestione logistica al gruppo Fratres di Poggibonsi.