Sono state inaugurate oggi, giovedì 20 febbraio, le tre stanze per il dopo di noi che, grazie ai lavori di ristrutturazione, saranno disponibili all'interno della palazzina di Colle val d'Elsa.

Per una parte della Struttura adibita ai servizi territoriali della salute mentale, l’Azienda USL Toscana sud est ha previsto una rivisitazione degli spazi tale da consentire la disponibilità di locali rinnovati e dedicati alla coabitazione per la disabilità e al dopo di noi, così come previsto tra l’altro dalla legge “disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare” e dalle disposizioni della Regione Toscana.

“Sostenere le persone affette da gravi disabilità con percorsi strutturati di vita indipendente quanto più autonomi possibili” afferma Luca Vigni, direttore della Zona Distretto dell’Alta Val d’Elsa “consente anche di stimolare le autonomie abitative e relazionali, in preparazione di un progressivo distacco dal contesto familiare, migliorando le loro prospettive di salute per il futuro. L'attesa è alta e l'auspicio per una realizzazione coerente è massimo”.

Il progetto dopo di noi, che si innesta nel più ampio ambito del sostegno alla disabilità nel corso di tutta la vita della persona, ha trovato il supporto di atti deliberativi della Giunta regionale toscana che hanno messo a disposizione specifici fondi di finanziamento. Nel programma realizzato nella Zona Distretto e della Società della Salute dell’Alta Val d’Elsa, oltre alle realizzazioni degli ambienti, sono stati previsti percorsi di formazione elaborati e condotti da associazioni del territorio.