Scarsa concentrazione? Mal di testa al mattino? Sonno irrequieto? Russamento persistente? La Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno (O.S.A.S.) può costituire un problema per la salute e determinare conseguenze i cui sintomi, diagnosticati in tempo, possono essere risolti con cure adeguate.

L’Ausl Toscana sud est, all’interno del dipartimento del Territorio diretto da Anna Canaccini, ha attivato a Siena l'ambulatorio odontoiatrico O.S.A.S. proprio per rispondere alle esigenze del sempre maggior numero di pazienti, adulti e bambini, affetti da apnee notturne.

“Questo servizio per noi è molto importante perché consente la gestione odontoiatrica del paziente con apnee che tende spesso a ignorare o a sottovalutarne le cause, i sintomi e le conseguenze - ha commentato Giuliana Mancini, direttore dell’unità operativa semplice Odontoiatria per la zona senese”.

Lo specialista odontoiatra, previa valutazione generale, può intervenire nelle forme di lieve e media gravità, tramite l'applicazione di dispositivi intraorali detti M.A.D.: apparecchi simili a quelli usati nei trattamenti ortodontici, che permettono di riposizionare la mandibola e la lingua al fine di aumentare la pervietà delle vie aeree superiori durante il sonno.

“Il progetto manifesta un’attenzione forte ad aspetti della salute orale poco conosciuti, talvolta sottovalutati, che molto incidono nella vita quotidiana dei pazienti - ha aggiunto Alessandra Romagnoli, responsabile aziendale della Rete odontoiatrica -. È una iniziativa importante e mi auguro che tale esperienza si diffonda in tutta la Sud Est”.

“L'approccio alla cura delle apnee è multidisciplinare - ha spiegato la dottoressa Laura Guerrini, responsabile del progetto - per cui il nostro ambulatorio si confronta con specialisti in neurologia, malattie respiratorie, otorinolaringoiatria, al fine di valutare la pertinenza e il migliore approccio terapeutico per il singolo paziente. Il servizio è stato attivato da circa un anno presso l’ambulatorio di Odontoiatria. Al momento abbiamo seguito 50 pazienti, di cui il 60% donne, di età compresa tra i 50 e i 60 anni”.

Per accedere al servizio è possibile prenotare una visita contattando direttamente la dottoressa Laura Guerrini tramite la mail aziendale Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con oggetto OSAS oppure telefonando al numero 0577 535950, dal lunedì al venerdì, dalle ore 13 alle 14. Da gennaio 2020 verrà creato il percorso con codice dedicato a prenotazione CUP.