Il palasport del Bernino a Poggibonsi raddoppia la capacità vaccinale. Messo in sicurezza il parquet, grazie a una copertura che eviterà ogni rischio di danneggiamento, i box sono stati trasferiti dalla parte superiore delle tribune al campo da gioco. “Con questa soluzione – spiega Luca Vigni, direttore della zona Valdelsa dell’Asl Toscana Sud Est – si raddoppia la capacità di somministrazione dei vaccini al Bernino, arrivando alla possibilità di 400 dosi al giorni. Un grazie al Comune di Poggibonsi, che ha collaborato per mettere a disposizione la struttura, alla Virtus Buonconvento, che la gestisce, e al Comune di Colle Val d’Elsa per la copertura del parquet. Grande merito inoltre va a tutti gli operatori che ieri hanno provveduto a realizzare il nuovo allestimento”.

L’attuale sistemazione ha previsto l’allestimento di quattro box sul piano di gioco, che richiederanno la presenza contemporanea di tre medici, quattro infermieri e due oss. Sarà possibile somministrare duecento dosi al mattino e altre duecento al pomeriggio, sempre come potenzialità massima da verificare con la disponibilità delle forniture.

Cambia anche la logistica di accesso al palazzetto dello sport: non si entra più dall’ingresso superiore, al livello della parte alta della tribuna, ma dal parcheggio interno cui si accede dal cancello, con entrata e uscita dalle porte che si aprono direttamente al livello del campo di gioco, che consentono l’eliminazione di ogni barriera architettonica.

Fin qui al palazzetto del Bernino e al centro sanitario Campolungo a Colle Val d’Elsa sono stati effettuati 5033 vaccini con 619 cicli completi. Somministrate poi 3804 dosi a Campostaggia e 427 nelle Rsa, per un totale di 9264 nella zona dell’Alta Valdelsa.

20210427 bernino poggibonsi nuovo allestimento