Denise Burbi giovane volontaria della Misericordia di Cortona in questo anno di pandemia ha avuto bisogno del 112 di Arezzo e di essere seguita dall’Ospedale San Donato.
“ Questa esperienza, dichiara Denise Bur,bi, mi ha segnata e coinvolta emotivamente. Da questa storia fortunatamente oggi ne sono fuori ma il mio pensiero è rimasto per questi operatori: per i medici, gli infermieri e i sanitari che quotidianamente si sono presi cura di me e di tanti altri.
Con questo piccolo gesto voglio non solo ricordare la mia storia e ringraziare, ma soprattutto dare speranza.”
“Il sistema sanitario è di tutti, ha dichiarato il direttore del Direttore del Dipartimento Emergenza Urgenza dott. Massimo Mandò. Tutti i cittadini devono sentirlo proprio.
Il dono della signora Burbi è straordinario perché viene da un privato cittadino, da una persona che con grande sensibilità e senso civico ha deciso di restituire alla propria comunità una parte di se.
Il Generatore Elettrico Mobile donato è di grandissima utilità. E’ in grado di dare energia e luce ad un presidio medico avanzato che noi utilizziamo in casi di emergenza, e come sappiamo purtroppo queste situazioni si presentano spesso. Con questa attrezzatura altamente avanzata e gestibile saremo in grado di operare ancora meglio in situazione di emergenza.”

dono generatore