In considerazione dell’aumentata richiesta d’informazioni che quotidianamente perviene al numero verde aziendale dedicato al coronavirus 800 579579, la Direzione aziendale della AUSL Toscana sud est ha rafforzato, sin da subito, la capacità di risposta all’utenza incrementando con circa dieci persone la dotazione di personale.

Risponde anche la linea e 0575 255815. L’AUSL ha attivato anche il servizio di messaggistica istantanea di whatsapp a cui sottoporre domande al numero 366 6382531.

I contatti indirizzati al numero verde hanno subito un esponenziale incremento per le telefonate di cittadini non residenti in Toscana che negli ultimi giorni si sono trasferiti nel territorio della AUSL Toscana sud est da zone dichiarate rosse da parte del Governo con le disposizioni del DPCM dell’8 marzo 2020.

A questi e a chiunque faccia ingresso in Toscana, o lo abbia fatto negli ultimi quattordici giorni, dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, l’AUSL ricorda che è fatto obbligo, così come disposto dall’Ordinanza n. 8 del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, di procedere all’isolamento fiduciario volontario in casa dal giorno dell’ultima esposizione. Tale circostanza deve essere comunicata al proprio medico di medicina generale e ai contatti aziendali.

I cittadini per comunicare la presenza sul territorio della AUSL Toscana sud est ai Servizi di Igiene Pubblica dei Dipartimenti di prevenzione e per evitare d’intasare le linee telefoniche, possono utilizzare l’e-mail messa a disposizione dalla AUSL Toscana sud est (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

L’Azienda USL Toscana sud est specifica nuovamente che, qualora si fosse in presenza di sintomi gravi, è opportuno contattare il 118 e non recarsi autonomamente ai Pronto Soccorso aziendali.