E' stata particolarmente apprezzata la visita del vescovo di Grosseto, monsignor Rodolfo Cetoloni e dei rappresentanti di istituzioni cittadine, autorità e forze dell'ordine locali che hanno portato un saluto e parole di conforto ai pazienti di alcuni reparti dell'ospedale Misericordia, in occasione della XXVVIII Giornata mondiale del malato, accompagnati dal direttore dell'ospedale Monica Calamai.

“La giornata del malato è sempre un momento ricco di umanità e di relazione – dichiara monsignor Cetoloni - Accostarsi al letto di un malato è come entrare in uno spazio sacro, perchè sacra è la vita, sempre, in ogni circostanza e in ogni situazione. Ecco perchè una giornata come questa è importante: ci riporta al cuore della nostra esistenza, che è sì fragile, ma è anche straordinaria perchè segnata da una Presenza che supera anche i nostri limiti segnati dalla malattia, dalla vecchiaia, dalla sofferenza. Ringrazio di cuore tutti coloro che si spendono in sanità e i cappellani che con cura e abnegazione svolgono un servizio di prossimità sia con gli ammalati che col personale sanitario”.

Il giro di visita ha interessato i nuovi reparti e di Chirurgia e Ortopedia e quello di Pediatria, dove anche gli operatori hanno accolto con grande calore l'abituale appuntamento. Ogni degente è stato omaggiato di un dono da parte degli studenti della scuola di Infermieristica del polo universitario di Grosseto.

Ai piccoli della Pediatria, insieme al saluto e agli auguri di pronta guarigione, sono stati consegnati dei libri di storie e da colorare, donati dall'assessore Ciaramella al reparto.
Insieme al vescovo erano presenti l'assessore alle politiche sociali del Comune di Grosseto, Mirella Milli, consigliera di Parità della Provincia, Olga Ciaramella, il prefetto di Grosseto, Fabio Marsilio, il primo dirigente in rappresentanza del questore Domenico Ponziani, Fabrizio Calzoni, il capitano provinciale dei Carabinieri, colonnello Carlo Bellotti, il tenente colonnello Luca Lucetti e il primo luogotenente Giacinto Rosario Sicali del 4° Stormo dell'aeronautica militare, il tenente colonnello della Guardia di Finanza, Luca Fanicchia, il colonnello Simone Siena, comandante del Centro Militare Veterinario di Grosseto e una rappresentanza dell'associazione AVO.

Alle 16.30, sempre al Misericordia, il vescovo celebrerà la Messa per tutti i presenti, animata dal coro della scuola materna del Cottolengo. Durante la Giornata ci sono stati eventi celebrativi in tutto il territorio della Sud Est.

La Giornata mondiale del malato è una ricorrenza della Chiesa cattolica, istituita da papa Giovanni Paolo II nel 1992, che la Asl celebra ogni anno insieme alla diocesi e alle istituzioni cittadine per ribadire l'importanza di stare accanto ai pazienti non solo attraverso azioni di cura della malattia, ma anche con dimostrazioni di vicinanza psicologica, di umanità e di empatia affinché, seppure costretti in ospedale, non si sentano mai soli.

Giornata mondiale del malato 2020 al PO Misericordia di Grosseto
Giornata mondiale del malato 2020 al PO Misericordia di Grosseto
GMgr2020 3
GMgr2020 4
GMgr2020 5