Sarà la risposta della Asl Toscana sud est al prevedibile aumento dei test sierologici. Il tampone sarà obbligatorio per chi, a seguito di sierologico, risulterà aver sviluppato gli anticorpi e sarà l'unica conferma di eventuale positività Covid. Questi dovranno immediatamente seguire le stesse prescrizioni che hanno i positivi Covid, ovvero contattare il numero verde regionale per la prenotazione del tampone e non accedere liberamente al drive thru. I test sierologici si erano già diffusi, ma era prevedibile che con le parziali riaperture del 4 maggio si sarebbero intensificati. L'Asl è pronta per i tamponi necessari, ovviamente gratuiti, qualora dal test emerga che il cittadino ha gli anticorpi e debba appunto obbligatoriamente sottoporsi al tampone.I test sierologici sono volontari, possono essere fatti dai lavoratori autonomi con un'autocertificazione oppure all'interno di un programma deciso dall'azienda per i lavoratori dipendenti.

Per sottoporsi al sierologico, il lavoratore telefona a uno degli istituti privati convenzionati con la Regione. Il laboratorio di analisi convenzionato che effettua il test può dare due tipi di risposte: nel sangue non sono presenti gli anticorpi e quindi la persona può fare tutto ciò che le ordinanze oggi gli consentono; nel caso in cui gli anticorpi invece ci siano, il laboratorio comunica al cittadino l’esito del test positivo e la necessità di eseguire un tampone di conferma il più presto possibile, fornendo al cittadino le informazioni necessarie al drive-thru, nonché le indicazioni sulle norme comportamentali di prudenza da adottare fino al prelievo del tampone e fino al suo esito.

Per prenotare il tampone, è sufficiente telefonare al numero verde unico della Regione Toscana che è 800 55 60 60. Composto il numero e ottenuta la linea, si sceglie l'opzione 2 e cioè l'esecuzione tampone post esame sierologico. Il numero verde sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato mattina dalle 9 alle 13. E' importante che al momento della telefonata, il cittadino abbia sottomano la sua tessera sanitaria. Si ricorda che non saranno assolutamente possibili accessi diretti alle postazioni Drive-thru: la prenotazione, attraverso il numero verde regionale, è obbligatoria.

Dove sarà eseguito il tampone? Nelle postazioni mobili con il metodo Drive Thru, dove dal 4 maggio l'attività sarà potenziata per garantire la massima risposta alle esigenze emerse.

Nella provincia di Arezzo,  Nella zona Aretina (area stadio) dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 16; in Valdarno (di fronte al Distretto in via Podgora) dal lunedi al venerdì dalle 14.30 alle 16.30; in Casentino (di fronte al Distretto di Bibbiena Via G. di Vittorio) il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 14.30 alle 16 ; in Valtiberina il martedì e il giovedì dalle 14.30 alle 16 a Sansepolcro (foro Boario) e il mercoledì nelle stesse ore, a Badia Tedalda e infine in Valdichiana (di fronte all'ospedale della Fratta) il servizio viene attivato in caso di necessità dalle 10.30 alle 12.

Nella provincia di Grosseto saranno attivi a Grosseto, Follonica, Castel del Piano, Orbetello. Giorno, orario e luogo saranno comunicati direttamente al cittadino quando contatterà il numero verde regionale.

Nella provincia di Siena  saranno attivi nel Comune capoluogo, a Chianciano Terme, ad Abbadia SS, all’Ospedale di Campostaggia. Giorno, orario e luogo saranno comunicati al cittadino dal numero verde regionale.

Dove fre i test sierologici nella provincia di Arezzo.

  • San Giuseppe Analisi: 0575/3734 - 3929065215 – Via Aurelio Saffi 33, Arezzo
  • Centro diagnostico Valdichiana: 0575/641106 – Via delle Farniole 24, Foiano della Chiana;
  • Synlab:
    • Via Crispi 13, Arezzo;
    • Strada regionale 71, Terontola di Cortona;
    • Via Fiorentina 28, Ponte a Poppi;
  • Bianalisi – Centro fisioterapico Casentinese: 0575-420020, Via La Casella 15 Capolona.

Dove fare i test sierologici nella provincia di Grosseto:
  • Istituto Senese: 0564/24190 – via Pola 38, Grosseto;
  • Labgamma: 0564/451184, 0564/458999, 335323966
    via Monte Leoni 6, Grosseto;
    via Cesare Battisti 1, Follonica; via Mura di levante 78-80, Orbetello;
    via Fonte Murata 1, Castel del Piano.
  • Synlab: via Bicocchi 1, Follonica;
    via Rubino 31/33, Grosseto;
    piazza Odoardo Borrani 33 Orbetello Scalo.

Dove fare i test sierologici nella provincia di Siena

  • Centro Diagnostico Senese: 0577/51026;
  • Polo GGB: 0577/381312;
  • Centro Analisi Cliniche Alba: 0577/600893 - Via Salcito 91, Poggibonsi;
  • Synlab:
    • S. 222 Chiantigiana, 503035 Castellina Scalo, Monteriggioni;
    • Via Casalpino 17, Sinalunga;
    • Via delle Terme sud 46, Montepulciano;
    • Via delle Casette 64, Colle Val d’Elsa.

Con due diverse ordinanze (n. 23 e n. 39), la Regione Toscana ha individuato le categorie di destinatari dei test sierologici: operatori sanitari e soggetti operanti a vario titolo nelle Aziende ed Enti del SSR, operatori nelle strutture sanitarie private e di altri Enti nel territorio regionale; operatori e ospiti delle strutture socio-sanitarie e di accoglienza, con particolare riferimento alle RSA, RSD, RA; personale del volontariato impegnato nell'emergenza sanitaria e di protezione sociale in genere; farmacie; personale addetto agli istituti penitenziari, con particolare attenzione al personale sanitario; Forze dell’Ordine e Vigili del Fuoco; chiunque, in forma singola o associata, svolga un’attività lavorativa di assistenza o sostegno alla popolazione anziana e/o fragile.

A questo primo gruppo se ne è aggiunto un secondo: Polizia Municipale e Polizia Provinciale; lavoratori esercizi commerciali e grandi strutture di vendita alimentare, unitamente agli addetti al trasporto merci; lavoratori di aziende pubbliche o private relative allo smaltimento e raccolta dei rifiuti, la cui attività implica il contatto con rifiuti potenzialmente infetti; dipendenti Pubblici, dipendenti degli Uffici Postali, dipendenti dei servizi bancari, finanziari e assicurativi, la cui attività implica il contatto con il pubblico; lavoratori dei servizi a domicilio; lavoratori dell'editoria e dell'emittenza televisiva a contatto con il pubblico; edicolanti e librai; operatori del trasporto pubblico locale, la cui attività implica il contatto con il pubblico; tassisti; operatori delle imprese/agenzie di onoranze funebri; operatori della logistica, la cui attività implica il contatto con il pubblico; personale dei consolati a contatto con il pubblico; personale dei porti e degli aeroporti.