Regalaci un libro, regalaci un sorriso”. Si chiama così la campagna nazionale di solidarietà delle librerie “Giunti al Punto”, appena terminata, che il negozio di Grosseto ha voluto dedicare ai pazienti dell'area pediatria dell'ospedale Misericordia.

Grazie all'iniziativa sono stati donati circa 100 libri ai bambini del reparto della Pediatria e degli ambulatori pediatrici, che vanno ad aggiungersi alla libreria a loro disposizione nel reparto, realizzata per lo più con i generosi contributi della comunità. Infatti, sono stati proprio i cittadini a determinare questo risultato: in moltissimi hanno deciso di aderire alla campagna, acquistando un libro da regalare ai piccoli pazienti che la libreria ha poi consegnato direttamente alla Pediatria.

I volumi donati sono di diversi generi, scelti per soddisfare i gusti e le esigenze dei pazienti più piccoli e dei più grandi: c'è la narrativa, tra cui classici come il Giornalino di Gian Burrasca e il Piccolo Principe, libri da colorare, fumetti, storie della Disney, libri emozionali.

“Ringrazio la Libreria Giunti di Grosseto per il gesto di vicinanza nei confronti dei bambini che curiamo, quanto mai importante nel momento particolare e di limitazioni che stiamo vivendo, in cui spesso i sorrisi sono soppiantati dalle paure e dai dubbi – commenta la dottoressa Susanna Falorni, direttore Pediatria del Misericordia - I bambini non hanno ancora tutti gli strumenti per capire e gestire le attuali restrizioni, per cui tutto ciò che può allietare la loro quotidianità, soprattutto in occasioni di ricoveri e visite, è davvero un dono che riporta loro il sorriso. Oltre all'aspetto ludico, è importante sottolineare il valore educativo della lettura che supporta l'immaginazione e stimola le capacità cognitive dei bambini”.

“La nostra iniziativa rappresenta un'estensione del progetto annuale 'Aiutaci a Crescere, Regalaci un Libro", un progetto di promozione della lettura che ha permesso, nel corso degli anni, di donare centinaia di migliaia di libri a realtà territoriali diversificate, avendo i bambini e i ragazzi come destinatari: dalle biblioteche dei territori colpiti dal terremoto, agli ospedali pediatrici, dalle biblioteche delle città alle scuole dell'infanzia e primarie – spiega Davide Cavalera, responsabile della libreria Giunti a Grosseto - Il successo di questa iniziativa risiede nell'empatia dei nostri clienti che decidono di donare un libro compiendo un meraviglioso gesto di generosità. La nostra azienda, pur essendo una realtà che opera a livello nazionale, ha sempre deciso di sostenere il territorio e, ogni libreria, agisce a livello locale instaurando una rete di relazioni con gli enti territoriali. In particolare, la libreria della nostra città, ha pensato di aiutare con questo progetto il reparto Pediatrico dell'ospedale Misericordia, affinché i bambini trovino sempre un motivo per sorridere sfogliando un libro”.libri per la pediatria