Possibili disagi per gli utenti della Asl Toscana sud est della. provincia di Grosseto a causa dello sciopero degli operatori del Call center Cup, indetto per mercoledì 29 luglio.

L'Azienda non comprende le motivazioni di tale decisione in quanto è stato raggiunto un accordo quadro regionale che definisce ogni forma di tutela per il personale del servizio in vista del passaggio dell'appalto ad altra ditta.

Già dal 1 luglio, il sistema era pronto per partire con il nuovo appalto, ma a seguito delle rivendicazioni dei dipendenti della ditta attuale, la Asl ha aspettato e posticipato la data di avvio proprio nel rispetto dei diritti dei lavoratori.

Tuttavia, alla luce delle esigenze di servizio e nell'interesse dei cittadini, non è più possibile attendere e la nuova gestione del Call center partirà dal 1 agosto con un assetto più performante che garantirà una presa in carico delle chiamate più veloce ed efficiente. In particolare saranno aumentate le postazioni degli operatori che ricevono le telefonate con un parallelo incremento delle ore di attività a 10 al giorno, per offrire massima copertura ed evadere il volume delle richieste in arrivo.

L'Azienda si scusa per gli eventuali disagi che potrebbero verificarsi nella giornata di mercoledì prossimo, non dipendenti dalla propria volontà, bensì determinati dall'adesione o meno allo sciopero del personale Cup.