“Sono felice e orgoglioso di questa importante onorificenza, la più prestigiosa della nostra città. La notizia mi ha davvero riempito di emozione, la stessa che ho provato tornando all'ospedale Misericordia dopo tanti anni. Credo che questa Terra abbia e meriti tante eccellenze: nel tempo il Grifone d’oro è stato testimone e staffetta di tutto questo. Un sentito ringraziamento alla Pro Loco, all’amministrazione Comunale e alla cittadinanza tutta per questo riconoscimento”. Con queste parole rotte dall’emozione, il dottor Andrea Coratti, direttore dell'Unità complessa Chirurgia generale e d'urgenza del Misericordia e del dipartimento di Chirurgia della Asl Toscana sud est, ha commentato la notizia dell’importante premio che la Maremma ha voluto riconoscergli.

Coratti ha iniziato la sua carriera alla scuola del dottor Piercristoforo Giulianotti e da subito si è contraddistinto per capacità e professionalità, quasi come se la Chirurgia, soprattutto quella robotica, fosse “sua” da sempre. A dimostrarlo i numerosi traguardi raggiunti negli anni a seguire, tra cui il ruolo di direttore della Chirurgia oncologica a indirizzo robotico all'AOU di Careggi e la nomina di presidente eletto della CRSA, Clinical Robotic Surgery Association che riunisce i più importanti esperti di Chirurgia robotica a livello internazionale. Da novembre 2020, Coratti ha ripreso il suo ruolo di direttore della Chirurgia del Misericordia, e subito dopo anche quello di direttore del dipartimento aziendale, dove coordina un team affiatato di professionisti, ottenendo importanti risultati di salute, in termine di esiti e di volumi, nella trattamento chirurgico di molte patologie.

“Avere nella squadra della Sud est un professionista del livello del dottor Coratti é motivo di soddisfazione e garanzia di poter offrire ai cittadini un’attività chirurgica di elevata qualità, anche attraverso il potenziamento dell'alta complessità, grazie alle competenze a 360 gradi, in particolare nella robotica, e alla lunga esperienza nel settore – afferma il direttore generale della Asl Toscana sud est, Antonio D'Urso - Questo riconoscimento è più che meritato e dà pregio e lustro all'impegno profuso e al lavoro da lui svolto fino a oggi e in generale a tutta l'attività Chirurgica della nostra Azienda, degna di essere annoverata tra le eccellenze della sanità maremmana”.

Dott.  Andrea Coratti