Cresce e si potenzia il servizio di emergenza-urgenza territoriale della Asl Toscana sud est nella provincia di Grosseto con l'arrivo dell'automedica a Castel del Piano, presentata questa mattina all'ospedale amiatino.

Il nuovo mezzo di soccorso, a supporto delle ambulanze già attive, determina un complessivo innalzamento del livello di risposta all’emergenza nella zona dell'Amiata grossetana, completando e garantendo la copertura medica di tutto il territorio.

Il soccorso diventa adesso più veloce e ancora più efficiente. In caso d'intervento, secondo il percorso del trauma maggiore, infatti, una volta che la presenza del medico e dell’infermiere dell'automedica non è più necessaria, i due professionisti possono spostarsi su altri interventi. Non trasportando il paziente, questo mezzo è in grado di arrivare velocemente sul posto, trattare il paziente e inviarlo con l’ambulanza o con Pegaso, al centro più idoneo, per potersi recare subito nel luogo di un altro intervento. Questo organizzazione è fondamentale in un territorio difficile come la montagna e le zone limitrofe, dove le distanze diventano ancora maggiori per il tempo di percorrenza necessario.

“Il fattore tempo, insieme alla capacità di assistere rapidamente la persona colpita, è determinante in ogni caso di emergenza, ma diventa ancora più discriminante nel caso di intervento per patologie tempo dipendenti (ictus, arresto cardiaco, infarto, grande trauma, sepsi) – spiega Massimo Mandò, direttore Dipartimento Emergenza-Urgenza della sud est – Per ogni minuto trascorso dall'evento traumatico, le possibilità di recupero diminuiscono del 10%, ma già dopo 5 minuti, anche se la vita si riesce a salvare, il rischio di riportare gravi lesioni cerebrali è alto. Con oggi si completa l'iter, come annunciato, che ha dotato tutti i presidi ospedalieri della provincia di Grosseto di un'automedica. Ciò dimostra l'intenzione dell'Azienda di non voler depotenziare l’ospedale di Castel del Piano, ma al contrario di investire in risorse e professionalità per dare al cittadino risposte più efficaci ed efficienti, in questo caso in ambito Emergenza. L'automedica è un mezzo di soccorso ulteriore e performante che opera in un sistema flessibile e integrato, in sinergia con la Centrale 118 Siena-Grosseto, che ha dimostrato di essere la combinazione vincente per salvare vite"

Soddisfatto dell’avvio del servizio anche il sindaco di Castel del Piano, Michele Bartalini, presente insieme all’assessore alla Sanità Laura Bartalini : “D’intesa con la direzione aziendale Asl e quella di presidio, oggi si concretizza un altro step del progetto di riqualificazione dell’ospedale di Castel del piano, già segnato dalla riapertura del reparto di degenza. Siamo soddisfatti del traguardo raggiunto e ringrazio la Asl anche a nome degli altri sindaci dell’Amiata. L’automedica dá un vantaggio a tutto il territorio dell’Amiata grossetana, è un’opportunità per la salute dei cittadini che aspettavamo da tempo. Ci augurano che il percorso di potenziamento della sanità in questa zona, Covid permettendo, prosegua, forte della collaborazione tra Asl e Amministrazioni comunali locali” .

AUTOMEDICA CASTEL DEL PIANO