Prestigioso riconoscimento internazionale per la Chirurgia di Grosseto, al 14° meeting scientifico della Società Europea di Coloproctologia (ESCP), appena concluso a Vienna.
La Chirurgia generale dell’ospedale Misericordia, diretta dal dottor Paolo Pietro Bianchi, ha ricevuto un importante premio per il miglior video chirurgico.

Il filmato presentato al ESCP è stato selezionato tra molti altri per la rilevanza dell’intervento chirurgico che viene raccontato: l’asportazione del colon destro per tumore, con una particolare tecnica robotica messa a punto dal dottor  Bianchi e dal suo team. 

L'intervento robotico prevede infatti un approccio innovativo all’area anatomica interessata. “Si tratta in particolare di eseguire l'operazione con una visione dal basso verso l'alto, migliore rispetto al metodo consueto. – spiega Bianchi - Attraverso questo tipo di accesso e grazie ai vantaggi tecnici offerti dal robot, è possibile rimuovere il tratto di colon malato insieme a tutto il tessuto circostante che potrebbe contenere cellule tumorali, con il minimo trauma per gli altri organi sani vicini. L’obiettivo, raggiunto completamente, è ottenere la massima radicalità dal punto di vista della cura oncologica della malattia, con la minore invasività possibile per l'intero organismo, portando a un recupero post operatorio più rapido, con minori complicanze e una ripresa sempre più veloce alle normali attività quotidiane”. 

Sulla nuova tecnica, l’équipe grossetana di Chirurgia, insieme ai chirurghi dello IEO – Istituto Europeo di Oncologia di Milano, ha prodotto uno studio, recentemente pubblicato sulla rivista scientifica internazionale Colorectal Disease, periodico tra i più autorevoli nell’ambito della chirurgia del colon retto. 

La Chirurgia di Grosseto conferma la propria posizione di leader a livello mondiale nella ricerca, nello sviluppo della tecnologia robotica e nel suo insegnamento. A questo proposito, il prossimo14 ottobre inizierà il corso base di Chirurgia robotica, che per la prima volta assumerà un carattere internazionale, alla stregua dei corsi più avanzati, già tenuti a Grosseto. L’evento ha riscosso, ancora una volta, un grande interesse, tanto da esaurire i posti per partecipare. Questa edizione ospiterà 16 chirurghi provenienti da Italia, Portogallo, Grecia, Spagna e India. Per 4 giorni i partecipanti potranno assistere in diretta agli interventi eseguiti dal nuovo blocco operatorio di Grosseto e fare pratica nel laboratorio della scuola, utilizzando l'ultimo modello di robot DaVinci, chiamato Xi, ancora più preciso e performante.

“L’Azienda esprime grande soddisfazione per il riconoscimento ricevuto che dimostra la portata delle professionalità e delle competenze su cui possono contare tutti i cittadini del territorio. – commenta la Direzione Asl – Il dottor Bianchi e tutta la sua squadra rappresentano il valore aggiunto che dà alla Chirurgia di Grosseto rilevanza nel panorama italiano e internazionale”.
Equipe di chirurgia

Paolo Pietro Bianchi
Dott Paolo Bianchi in sala operatoria