Nasce all'ospedale Misericordia di Grosseto il Centro di Cardio-Oncologia.
Si tratta di un nuovo servizio nato dalla collaborazione tra la Cardiologia, diretta dal dottor Ugo Limbruno, e l'Oncologia medica, diretta dal dottor Carmelo Bengala, dedicato a diagnosi, prevenzione e trattamento delle complicanze cardiovascolari nei pazienti sottoposti a terapie antitumorali.

La disponibilità crescente di trattamenti oncologici efficaci per tenere sotto controllo per lungo tempo le neoplasie, l’aumento del numero di casi prevalenti e l’introduzione di nuovi farmaci estremamente efficaci nella lotta al tumore, ma con potenziale tossicità per il cuore, hanno determinato l'avvio della realizzazione di un centro dedicato.


Nel centro vengono convogliate tutte le professionalità che già si occupavano di questo particolare ambito, strutturate in modo tale da consentire un incremento ulteriore dell'attenzione al singolo caso e della qualità della gestione del rischio cardiovascolare nei pazienti oncologici seguiti e trattati nel Polo oncologico grossetano, centro di riferimento della provincia di Grosseto e non solo, per la diagnosi e cura dei tumori.

Nel 2020 sono già state erogate oltre 700 consulenze cardio-oncologiche e l’obiettivo di mantenere integro ed efficiente il percorso oncologico è una assoluta priorità per la Asl Toscana sud est, anche e soprattutto in questo anno colpito dalla emergenza sanitaria, e che sottolinea come, nonostante le risorse dedicate necessariamente al Covid, l'impegno riservato alle attività no Covid resta inalterato e sempre massimo.

La costituzione del Centro di Cardio-Oncologia, affidato alla responsabilità del dottor Francesco D’Ubaldo, coadiuvato dai cardiologi Tommaso Spinelli e Maria Rosa Ferraro, potenzia quindi il servizio dal punto di vista clinico e offre allo stesso tempo l'opportunità di avere una struttura orientata alla collaborazione con centri omologhi presenti in Toscana e in Italia, per l’integrazione delle competenze e lo sviluppo della ricerca.

“E' con grande soddisfazione che porto avanti l'impegno di responsabile del Centro di Cardio-Oncologia grossetano, insieme ai colleghi Maria Rosa Ferraro e Tommaso Spinelli, con cui lavoro da molti anni – dichiara D'Ubaldo – Sono sicuro che tutti daremo il massimo per farlo crescere, rendendolo un punto di riferimento, nell'ambito delle patologie cardiovascolari correlate, del complesso percorso che il paziente oncologico si trova ad affrontare”.

Dr. D'Ubaldo