E' stato attivato in questi giorni di basse temperature il protocollo per l'emergenza freddo nelle Colline dell'Albegna, siglato dalla Asl Toscana sud est, in qualità di soggetto gestore delle funzioni socio-assistenziali su delega della Conferenza dei Sindaci zonale, con le associazioni di volontariato locali che hanno aderito e la Caritas.

Il piano operativo ha lo scopo di dare aiuto alle persone senza fissa dimora che si trovano in ulteriore difficoltà a causa del freddo intenso che interessa gran parte dell'Italia in questo periodo, offrendo loro pasti caldi e un posto letto per la notte.

A rendere possibile l'iniziativa sono i volontari della Croce Rossa di Monte Argentario, Orbetello, Capalbio e Pitigliano, della Croce Oro di Pitigliano, della Misericordia di Albinia e della Caritas, che nelle ore serali e notturne effettuano giri di ricognizione per i centri abitati pronti a dare ristoro e conforto, anche con un sorriso, ai più bisognosi.

Il piano emergenza freddo è attivo da alcuni anni, ma nel 2018 è stato rivisto e migliorato il protocollo che lo definisce e che viene attuato anche quest'anno.