Sul comunicato inerente l’hub vaccinale di Grosseto alla Spergolaia, all’interno dell’azienda regionale agricola di Alberese, l’Asl Toscana sud est risponde a Fabrizio Rossi esponente di Fratelli d’Italia ed assessore comunale, che sulla stampa ha criticato questa decisione dell’Azienda sanitaria.
“La Direzione di Zona Grossetana insieme al Comune di Grosseto hanno cercato per mesi una struttura disponibile in grado di soddisfare le esigenze tecnico logistiche di un grande hub per oltre 1000 vaccinazioni al giorno, e quindi in grado di sostituire l’hub precedente attivo al Multisala di Aurelia Antica. La Spergolaia è in grado di offrire ampiezza degli spazi, agibilità e il rispetto di tutti gli standard di sicurezza per cittadini e operatori sanitari.
Per quanto riguarda le osservazioni di Rossi sui “disagi” legati al fatto che l’hub si trova ad Alberese l’Asl chiarisce: “Ci troviamo all'interno di un parco regionale tra l'altro molto apprezzato e visitato da migliaia di turisti soprattutto in questo periodo. Nei pressi del centro vaccinale – prosegue la replica - , che ricordiamo si trova negli ex granai dei Lorena, un edificio di pregio sapientemente ristrutturato dalla Regione Toscana spesso scelto per eventi come convegni, workshop e conferenze, ci sono dei recinti con alcuni cavalli ma ad una distanza intorno ai dieci metri. Svolgiamo un monitoraggio continuo in questa area e fino ad adesso malgrado il caldo non è stata rilevata la presenza di insetti o cattivi odori così “insopportabili”. Davanti all’ingresso sono stati sistemati dei gazebo per creare zone d’ombra e il parcheggio rispetta i vincoli ambientali previsti in un parco naturale”, conclude l’Asl Toscana sud est.


Centro vaccinale Spergolaia