Importante gesto di generosità dell'associazione grossetana Genitori e bambini con handicap e Fondazione Il Sole che questa mattina hanno consegnato un apparecchio radiologico portatile per l'Odontoiatria grossetana dell'Asl Toscana sud est.

“Si tratta di una strumentazione di estrema utilità che faciliterà i percorsi di cura dei pazienti fragili non collaboranti, come i ragazzi con disabilità e allo stesso tempo sarà di grande supporto anche ai professionisti – spiega Alessandra Romagnoli, direttore Rete Odontoiatria della Sud est – Essendo portatile e di ridotte dimensioni, può essere utilizzato direttamente in sala operatoria mentre i pazienti sono sedati, questo consente importanti vantaggi rispetto agli strumenti radiologici tradizionali, perchè si riducono i tempi della prestazione ed è possibile avere la diagnosi in tempo reale e nella stessa sede operatoria. Ringrazio da parte di tutta l'Azienda l'associazione grossetana Genitori e bambini con handicap, Fondazione Il Sole, unitamente alle imprese che hanno contribuito all'acquisto, per il costante supporto e per questa ulteriore dimostrazione di profonda sensibilità nei confronti dei pazienti che richiedono una gestione particolare; con il radiografo portatile gli standard qualitativi delle prestazioni a queste persone saranno migliori”.

“Abbiamo raggiunto questo traguardo con il contributo dell'azienda Elettromare e di Banca Tema, a cui va un grazie sincero da parte della Fondazione e di tutte le famiglie di persone con disabilità psichica, intellettiva e relazionale che potranno trarre beneficio dall'utilizzo dello strumento donato” - dichiara Massimiliano Frascino, presidente Fondazione Il Sole.

“Mi unisco nel ringraziamento di Massimiliano alle aziende che hanno permesso la donazione all'Odontoiatria – conclude Marco Scandroglio, presidente associazione grossetana Genitori e bambini con handicap – Grazie al loro impegno, insieme siamo riusciti a raccogliere circa 3000 euro pari al valore dello strumento. Continueremo a impegnarci per sostenere il servizio sanitario pubblico del nostro territorio, che come nel caso dell’Odontoiatria per persone disabili non collaboranti gestita dalla dottoressa Romagnoli insieme al suo team, dà una risposta di qualità a un problema serio che riguarda molte famiglie. Colgo l'occasione per ricordare il ruolo determinante del dottor Marco Severi che ha posto per primo l'attenzione sui bisogni assistenziali particolari dei pazienti fragili e ringrazio la dottoressa Romagnoli che con dedizione porta avanti questo percorso”.

Unanime il pensiero di Gabriele Fusini di Elettromare e Dino Cibecchini, presente in rappresentanza di Banca Tema: “E' emozionante conoscere dalle parole dei professionisti a cosa servirà lo strumento per cui abbiamo contribuito e capire l'importanza che avrà nel curare ancora meglio persone con importanti disabilità. Destinare risorse in questi progetti è un investimento sulla qualità dei servizi e quindi sulla salute delle persone più fragili”.

Alla consegna erano presenti anche Fabrizio Boldrini, direttore zona distretto Colline Metallifere-Amiata grossetana e Grossetana e altri medici dell'èquipe dell'Odontoiatria.

foto di gruppo con i responsabili del servizio e i rappresentanti dell'associazione