E' stato aperto da appena un giorno ma sono già sette i pazienti che hanno effettuato i trattamenti nel nuovo ambulatorio di medicina oncologica integrata “Tecniche del benessere e stili di vita per i pazienti oncologici” all’interno del reparto di Oncologia diretto dal dott. Carmelo Bengala dell'ospedale Misericordia. Una di queste pazienti, con un messaggio nella chat dell'ambulatorio ha voluto ringraziare il personale. Poche parole ma dense di gratitudine che raccontano questo nuovo servizio che mira a ristabilire il benessere globale della persona attraverso l’utilizzo di tecniche di rilassamento, corretti stili di vita e pratiche di medicina tradizionale cinese. “Sto meglio – scrive la paziente -, grazie all'agopuntura e il trattamento di moxibustione il dolore all'addome è quasi scomparso. E poi finalmente dopo tanto tempo sono riuscita a dormire sette ore senza interruzione. Quando potrò tornare? Grazie, grazie grazie”.

L’ambulatorio rappresenta quindi una risposta per il supporto dei pazienti che si trovano ad affrontare le controindicazioni dei trattamenti (chemioterapia e radioterapia) e i sintomi causati dalla malattia, avendo come fine quello di migliorare la tolleranza del percorso di cura del tumore e la qualità della vita delle persone. L’efficacia della medicina integrata è dimostrata da numerosi studi scientifici in cui si parla di riduzione, in taluni casi, degli effetti collaterali dei trattamenti come la nausea, il vomito, il dolore, la stanchezza. Il servizio, a gestione infermieristica, è inserito nell’attività del Dipartimento Oncologico in collaborazione con il Dipartimento di Medicina, il Dipartimento Infermieristico e il Dipartimento di Salute Mentale dell’Asl Toscana sud est.

“Il nuovo ambulatorio rappresenta una grande opportunità per i pazienti oncologici – spiega il dott. Carmelo Bengala – sia per le procedure che per fornire tecniche di rilassamento che possono aiutare ad affrontare meglio i trattamenti chemioterapici e quelli di terapia ormonale. Questo significa migliorare la qualità di vita del paziente che rappresenta il nostro obiettivo primario”. Aggiunge Clotilde Fratarcangeli direttrice infermieristica in ambito oncologico dell'azienda: "L'infermiere, che pone la persona al centro della relazione di cura, con i suoi bisogni e le sue potenzialità, si muove in un'ottica di integrazione multidisciplinare e multiprofessionale". Prosegue Margherita Schipani infermiere coordinatore Oncologia Grosseto: "Le cure infermieristiche integrate sono cure olistiche e naturali che devono essere parte integrante del piano assistenziale"

L’attività del servizio è garantita da medici agopuntori ed infermieri specialisti in Medicine Complementari che lavorano in sinergia con lo psicologo, il medico nutrizionista, i medici oncologi e gli infermieri del Day Hospital di Oncologia Medica. I pazienti che vogliono avere maggiori informazioni sul nuovo ambulatorio durante il loro percorso di cura possono consultare il proprio medico oncologo o l’infermiere di riferimento. La prenotazione, obbligatoria, potrà essere effettuata telefonando al servizio A.I.U.T.O point al numero 0564485275 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18 con la richiesta del medico oncologo. L’ambulatorio, situato al 3° piano scala A, è aperto tutti i lunedì e mercoledì dalle 15 alle 18. Tale attività si inserisce nella strategia regionale “Medicina Integrata per i malati oncologici”.

lo staff