Tanti gomitoli di lana che diventeranno caldi e colorati indumenti per i bambini della Neonatologia dell’ospedale Misericordia di Grosseto grazie alla collaborazione tra due associazioni del territorio.

Tutto è nato dalla donazione di una somma di denaro, raccolta lo scorso Natale, dall’associazione La Corte dei Miracoli di Castiglione della Pescaia, al Gruppo Grosseto dell’associazione Cuore di Maglia, presente in 55 ospedali italiani tra cui il capoluogo maremmano. Con questi soldi sono stati acquistati gomitoli di lana merinos che poi, grazie al lavoro paziente ed abile delle volontarie dell’associazione Cuore di Maglia, diventeranno copertine, maglioncini e scarpine per i neonati.

Oggi i rappresentanti delle due associazioni, Mariarosaria Matera per Cuore di Maglia e Stefania Pastorelli rappresentante della Corte dei Miracoli, si sono ritrovati con la direttrice del reparto Pediatria e neonatologia del Misericordia dott.ssa Susanna Falorni e il personale medico e infermieristico per la consegna dei primi gomitoli ma anche di indumenti già pronti. Una donazione che rientra nel concetto di “care”, letteralmente “prendersi cura”, che indica l’insieme delle premure e delle sollecitudini che si possono offrire ai neonati, in particolare quelli nati prima del termine dei nove mesi.

Questi bambini vivono una sorta di escursione termica che può causare dispersione di calore soprattutto delle parti periferiche come testa, piedi e mani. Per evitare questi sbalzi di temperatura, vengono subito vestiti e i completini di lana sono perfetti per questo scopo.

“Ringrazio la Corte dei Miracoli e il grande cuore dei cittadini di Castiglione della Pescaia – ha dichiarato la dott.ssa Susanna Falorni -, che anche in questa occasione hanno dimostrato tutta la loro vicinanza all’ospedale di Grosseto, e un sincero grazie a Cuore di Maglia per il loro impegno e passione. Tutto questo ci permette di lavorare sempre meglio e di alzare la qualità e l’assistenza ai nostri bambini”.

Foto gruppo