“Un ecocardiografo per tutti” è il titolo della campagna di raccolta fondi lanciata oggi da Unicoop Tirreno insieme all’associazione onlus “Amici del Cuore” per acquistare un ecocardiografo che sarà poi donato alla Unità Operativa Cardiologia dell’ospedale Misericordia di Grosseto. La presentazione dell’iniziativa si è svolta all’auditorium dell’ospedale di Grosseto alla presenza di Paolo Bertini responsabile delle Politiche Sociali di Unicoop Tirreno, di Luca Pantani presidente onlus Amici del Cuore di Grosseto, Michele Dentamaro responsabile direzione medica Presidio Ospedaliero Misericordia e medici ed infermieri della Cardiologia.

Dal 9 maggio al 31 luglio nelle casse dei sei negozi Coop di Grosseto e in quello di Scansano sarà possibile effettuare una donazione fino a 20 euro oppure, se soci Unicoop, donare punti spesa che saranno trasformati in contributi di denaro. Inoltre si può anche effettuare una donazione libera versando un'offerta tramite la propria banca a questo numero di Iban: IT17B0885114301000000311073 intestato alla onlus Amici del Cuore Grosseto. Prevista anche una cena a sostegno della campagna organizzata dalla sezione soci Unicoop Tirreno Grosseto. L’obiettivo è quello di raccogliere i fondi necessari, oltre 20mila euro, per l’acquisto dell’ecocardiografo, uno strumento molto importante che consente di effettuare diagnosi più rapide e permette l’individuazione delle migliori cure per le patologie del cuore.

"La salute interessa tutti – ha spiegato Paolo Bertini responsabile Politiche Sociali Unicoop Tirreno -, ha un valore universale. Sapere che con semplici migliorie possiamo dare maggiori garanzie sullo stato di salute delle persone ci ha invitato ad agire. Quando a muoversi è una struttura pubblica cercare di dare una mano diventa ancora più importante. Questo è lo spirito che ci ha animato e ha portato la Cooperativa a impegnarsi in prima persona. Confidiamo che con il supporto dei soci Coop di Grosseto e Scansano e con il sostegno dei clienti che frequentato i nostri supermercati l'obiettivo possa essere raggiunto nell'interesse dell'intera collettività".

“Una campagna importante - ha sottolineato il dott. Ugo Limbruno direttore della Cardiologia del Misericordia – perché il nostro reparto ha sempre bisogno della società civile e soprattutto del territorio dove opera e delle sue espressioni come le associazioni e le realtà produttive. Avere a disposizione uno nuovo strumento diagnostico come l’ecocardiografo significa potenziare anche la prevenzione, un aspetto che nella cura delle patologie cardiologiche è fondamentale”.

“Questa iniziativa ci aiuta in un momento di difficoltà dovuto principalmente alla pandemia – ha commentato il dott. Alberto Cresti, responsabile dell’ambulatorio di Cardiologia – e ci permetterà di avere un ecocardiografo in tutti gli ambulatori di cardiologia della Provincia”.

“Ringraziamo Unicoop Tirreno e siamo particolarmente grati all’associazione Amici del Cuore per questa bella iniziativa – commenta Michele Dentamaro a nome della Direzione dell’ospedale –, una associazione che da anni è al fianco dei pazienti e dei professionisti della nostra cardiologia. Si tratta di una raccolta fondi impegnativa e di grande sensibilità anche in considerazione dei tempi difficili che viviamo segnati ancora dalla pandemia. Da parte nostra metteremo in campo il nostro impegno per sostenere la campagna cercando l’adesione di più persone possibili”.

foto di gruppo alla presentazione dell'iniziativa