Saranno mesi di rinnovamento per le tecnologie di Arezzo e Montevarchi. Si parte dalla Gruccia, ecco cosa cambia per i cittadini

MONTEVARCHI – La Asl Toscana sud est comunica che a partire dal mese di ottobre sarà effettuato un importante aggiornamento tecnologico della Radioterapia, sia per il Valdarno che per Arezzo, con un impegno di spesa di oltre 1 milione di euro.
La prima sede ad essere interessata dall’aggiornamento sarà l’ospedale della Gruccia: l’attività clinica dell’acceleratore lineare dovrà essere sospesa da metà ottobre a metà novembre ed in quel periodo naturalmente non sarà possibile effettuare trattamenti in loco.
In ogni caso, i pazienti del Valdarno che nelle prossime settimane dovranno essere sottoposti a Radioterapia, saranno indirizzati all’ospedale di Arezzo. L’Azienda si rende conto che gli assistiti del Valdarno potranno andare incontro a qualche disagio e se ne scusa anticipatamente.
Alla ripresa dell’attività, l’ospedale di Montevarchi potrà contare su tecnologie rinnovate ed aggiornate, con la fattiva collaborazione del Calcit Valdarno, per garantire un servizio sempre migliore e adeguato alle sfide della moderna Oncologia.