Anna Lucia Troiani presidente AVO Arezzo: “Un ringraziamento dal profondo del cuore a tutti i medici e gli operatori dell'Ospedale. Siamo pronti a ritornare più motivati di prima”
Barbara Innocenti, direttrice Ospedale San Donato: “Non vi siete mai arresi alla pandemia e avete raddoppiato il vostro impegno. Grazie da parte di tutti noi”

Una breve e toccante cerimonia quella che ha coinvolto i volontari dell'AVO (Associazione Volontari Ospedalieri) di Arezzo e i medici e infermieri dell'Ospedale San Donato questa mattina, 20 maggio presso l'Auditorium Pieraccini.
L'AVO ha donato tre poltrone speciali relax per il reparto di Malattie Infettive e due elettrocardiografi per Terapia Intensiva. AVO Arezzo, guidato da Anna Lucia Troiani, un'associazione che annovera ben 120 cittadini volontari che non si sono mai arresi alla pandemia e hanno continuato ad operare per essere vicino ai pazienti e agli operatori sanitari, questa è l'AVO Arezzo.

“Abbiamo vissuto tutto il periodo della pandemia, dichiara la presidente dell'associazione Anna Lucia Troiani, con grande tristezza, sapendo che c'erano tante persone sole e che avevano bisogno della nostra voce e compagnia in ospedale ma che non potevamo raggiungere.
Abbiamo atteso e rispettato tutte le norme, anzi abbiamo dato la nostra disponibilità a modificare il nostro impegno, ed oggi, ad esempio presidiamo l'ingresso dell'ospedale accogliendo al meglio i visitatori. Queste due piccola donazioni, tre poltrone relax per i degenti ed i parenti del reparto di Malattie Infettive e due ellettrocardiografi per Terapia Intensiva vogliono essere semplicemente un ringraziamento dal profondo del nostro cuore a chi da oltre un anno si prende cura di tutti.
Siamo pronti a rinnovare il nostro impegno per le persone ricoverate.”

“Il ruolo dei volontari dell'AVO è fondamentale per il nostro ospedale, ha dichiarato Barbara Innocenti direttrice del San Donato. Il loro impegno, i loro sorrisi, le loro parole sono di conforto per tutti e ci danno una grande forza nel nostro lavoro. Anche in questo periodo così difficile hanno trovato le giuste motivazioni per rafforzare la loro presenza ed il lavoro presso il check point d'ingresso dell'ospedale ne è dimostrazione.

Presenti a ricevere la donazione, assieme a Barbara Innocenti direttrice dell'Ospedale, Dalila Volpe della Direzione di Presidio, Danilo Tacconi primario di Malattie Infettive e il coordinatore infermieristico di Terapia Intensiva Roberto Bindi.
donazione avo malattie infettive maggio2021