Calcit e Avad hanno donato questo pomeriggio un ecografo portatile al servizio di cure domiciliari SCUDO. La piccola cerimonia nella sede di via Arno ad Arezzo. Sono intervenuti il Presidente del Calcit, Giancarlo Sassoli; Margherita Coppini e Patrizia Goti di Avad; Giulio Corsi, responsabile delle cure palliative Asl. Nelle attività di Scudo, l'ecografo è particolarmente utile per individuare versamenti addominali o pleurici, per facilitare sia il drenaggio a domicilio che il reperimento di accessi venosi.

ecografo scudo 2