La valutazione e la gestione del paziente prima di un intervento chirurgico. Sei giornate di formazione organizzate dall’USL Toscana sud est

Quali sono gli esami, le indagini diagnostiche e le eventuali consulenze specialistiche appropriate prima di un intervento chirurgico? E’ utile sottoporre i pazienti agli stessi esami clinici oppure esistono fattori di rischio e peculiarità che devono essere considerati nella prescrizione degli esami di preospedalizzazione?
Da queste domande prende le mosse un ciclo di incontri formativi che toccherà i principali presidi ospedalieri dell’Azienda USL Toscana sud est, a partire da Poggibonsi il prossimo 6 aprile, passando per Grosseto (7 e 27 aprile), Montepulciano (10 aprile), Arezzo (18 aprile), per finire a Montevarchi (19 aprile).
Anestesisti, chirurghi, infermieri della preospedalizzazione e del blocco operatorio saranno i protagonisti delle giornate di studio con l’obiettivo di rendere più omogenei i percorsi preoperatori negli ospedali dell’Azienda sanitaria, sulla base della letteratura scientifica all’avanguardia e del confronto diretto di tutti gli attori e di tutte le competenze coinvolte. Punto di partenza saranno le modalità di effettuazione delle visite anestesiologiche, obbligatorie prima di qualsiasi intervento chirurgico importante, considerate come un momento fondamentale per l’anamnesi del paziente e per la richiesta di esami ad hoc a seconda delle patologie e dei farmaci assunti.