Banca Tema dona due apparecchi per l’ecografia all’ospedale di Pitigliano.
Questa mattina, sono stati presentati alle autorità locali e alla stampa, alla presenza del direttore sanitario della Asl, Simona Dei, dei vertici dell’ospedale e della Banca. All’evento hanno partecipato anche il sindaco di Pitigliano, Giovanni Gentili, gli amministratori di Manciano e dei Comuni limitrofi.

Si tratta di due apparecchi tecnologicamente molto avanzati di cui uno portatile, che offre l’opportunità di effettuare esami accurati anche a letto del malato, risparmiando tempo nella fase di diagnosi differenziale, e un secondo di dimensioni maggiori che offre prestazioni di altissimo livello nella diagnostica internistica e cardiovascolare. La presenza di due ecografi con queste caratteristiche offre alla Medicina Interna e al pronto soccorso dell’ospedale Petruccioli capacità diagnostiche rapide, accurate ed appropriate.

Il direttore sanitario, Simona Dei, ha ringraziato la banca “per la sensibilità dimostrata nei confronti di un settore, quello della salute, dal quale dipende molto la qualità della vita dei cittadini, soprattutto i realtà più decentrate come quella di Pitigliano. I due strumenti incrementano la dotazione dell’ospedale, migliorano le prestazioni diagnostiche per i cittadini e la qualità del lavoro per gli operatori sanitari. Tanto più che grazie alla telemedicina e alla possibilità della lettura degli esami anche a distanza, c’è la possibilità di effettuare consulti con l’ospedale di Grosseto ad ulteriore garanzia di qualità e sicurezza. Siamo sempre lieti di celebrare la sinergia tra l’Azienda e le realtà rappresentative del territorio, come in questa caso”.

Il progetto della donazione, infatti, è nato dai contatti tra la direzione della Banca e dell’Azienda e dalla volontà dell’istituto di credito di contribuire alla crescita del territorio non solo in termini di economia e mercato.

“Quando ci è giunta la segnalazione che nell’ospedale di Pitigliano sarebbe stato utile un nuovo ecografo – ha dichiarato il presidente Valter Vincio - abbiamo verificato la fattibilità della donazione con il Consiglio di Amministrazione. In continuità con la storia delle nostre Bcc, che già in passato avevano a loro volta contribuito all’acquisto di ambulanze e strumentazione diagnostica, ci siamo messi immediatamente a lavoro per realizzare in tempi brevi quella che ci è sembrata da subito un’iniziativa importante in campo sociale, volta a migliorare le prestazioni sanitarie di tutti i pazienti della Asl di riferimento”.

“Il compito della nostra Banca cooperativa – aggiunge il Direttore generale Fabio Becherini - è quello di favorire lo sviluppo delle comunità nelle quali siamo insediati: sviluppo economico e crescita sociale. Questo diventa possibile grazie ai nostri soci e ai nostri clienti, che quotidianamente ci rinnovano la loro fiducia e ci permettono di realizzare operazioni di grande rilevanza, come quella che abbiamo realizzato con l’Ospedale di Pitigliano, che migliorano il benessere dell’intera collettività”.

Il sindaco di Pitigliano, Giovanni Gentili, ha ringraziatola banca “per la proficua collaborazione e la sinergia che da sempre crea con il territorio. Gli ecografi donati al nostro ospedale sono modelli di ultima generazione che aggiungono ulteriore qualità alla diagnostica e al lavoro dei medici. In realtà come queste il buon funzionamento dell’ospedale e l’attenzione ai servizi sanitari fanno la differenza in termini di qualità della vita”.