La Riabilitazione dell'Azienda USL Toscana sud est è articolata secondo una organizzazione in rete delle strutture di assistenza riabilitativa presenti nelle aree provinciali di Arezzo Grosseto e Siena.

Il mandato della Rete di assitenza riabilitativa è:

  • farsi carico della disabilità secondaria a danno di qualsiasi natura, nella fase di riabilitazione ospedaliera
  • stabilizzare le condizioni cliniche dei pazienti
  • assicurare qualità e sicurezza ai pazienti
  • garantire la definizione e attuazione del progetto riabilitativo individuale ove previsto
  • erogare tutti gli interventi sanitari multiprofessionali che compongono il programma riabilitativo costituito da componente medica, infermieristica, di riabilitazione funzionale delle funzioni motorie, linguaggio, relazionali cognitivo comportamentali
  • garantire una comunicazione efficace per la persona e personalizzare il programma di tali interventi.

La medicina fisica riabilitativa è costituita da tre distinti percorsi assistenziali per assicurare risposte adeguate ed appropriate (come da DRT 595/2005).

Percorso 1
Non si parla di riabilitazione vera e propria ma di attività motoria  che rientra  nel campo dell'educazione alla salute e della promozione di stili di vita corretti. È consigliata per le sindromi algiche da ipomobilità (nota come "mal di schiena") dove sono individuate condizioni di artrosi che possono essere alleviati con il movimento. A questo proposito l'Azienda USL Toscana sud est, seguendo il progetto regionale ha attivato programmi di Attività Fisica Adattata - AFA sia a alto che basso funzionamento.

Percorso 2 e 3: patologie acute o in fase di riacutizzazione
Necessitano di un intervento riabilitativo individuale da attuare in centri di riabilitazione aziendali o centri privati accreditati e convenzionati con l'Azienda e autorizzati. La presa in carico ha inizio fin dalla fase acuta nei reparti ospedalieri e prosegue nel territorio con la partecipazione delle equipe multiprofessionali, ambulatori fisiatrici, visite domiciliari. Le strutture di riabilitazione operano con gli standard e gli indicatori previsti dall'Accreditamento della Regione Toscana.

A SECONDA DEL BISOGNO LA RISPOSTA PUO' ESSERE RAPPRESENTATA DA

  • Ricovero di riabilitazione intensiva ospedaliera (cod. 56)
  • Trattamento riabilitativo intensivo extra ospedaliero (ex art. 26)
  • Trattamenti riabilitativi ambulatoriali e domiciliari - percorso 3 DGRT 595/05
  • Trattamento riabilitativo ambulatoriale età evolutiva - percorso 3 DGRT 595/05
  • Trattamento ambulatoriale MR&F - percorso 2 DGRT 595/05

Per informazioni dettagliate:
ambito aretino
ambito grossetano
ambito senese