Negli ambulatori dell'U.F. Medicina dello Sport vengono erogate le seguenti prestazioni:

  • visite e relative certificazioni per attività agonistiche;
  • visite e relative certificazioni per attività sportiva nei confronti dei diversamente abili;
  • consulenze specialistiche;
  • formazione ed educazione sanitaria.
Normativa sulle certificazioni medico sportive in Toscana

CERTIFICATO PER ATTIVITÀ SPORTIVA AGONISTICA
L'età minima di inizio dell'attività sportiva agonistica varia da sport a sport e viene calcolata con criteri differenti: in base all'età anagrafica, riferita all'anno solare o all'anno sportivo. Si ricorda che prima del raggiungimento dell'età minima non è possibile ottenere la certificazione. La visita sportiva è gratuita solo per gli atleti agonisti minori di 18 anni e disabili.
Il certificato attesta il possesso dei requisiti fisici necessari ai singoli atleti per lo svolgimento di attività sportive a livello agonistico.
Il servizio viene attivato dalla richiesta della Società Sportiva, la quale può provvedere attraverso lo specifico form su questo sito (obbligatorio per le visite presso la sede di Sansepolcro - AR) o consegnando all'atleta l'apposito modulo.
Le visite (per i minorenni) vengono effettuate presso gli ambulatori di Medicina dello Sport area aretina.
Gli appuntamenti vengono fissati dalla famiglia tramite il servizio CUP oppure dalla Società Sportiva attraverso la richiesta online, compilando la specifica sezione.

CERTIFICATO PER ATTIVITÀ FISICA NON AGONISTICA

Il servizio è attivo solo per le certificazioni non agonistiche per uso scolastico. Per certificazioni per altri usi è possibile rivolgersi ai Medici e Pediatri di famiglia.

Per i maggiorenni è necessario rivolgersi ai centri accreditati dalla Regione Toscana. Per dettagli vedi pagina web Regione Toscana

COME FARE

Prenotare le prestazioni direttamente presso i centri CUP.


DOCUMENTI DA PRESENTARE AL MOMENTO DELLA VISITA

Prima visita

  • tessera sanitaria
  • libretto vaccinazioni
  • fototessera recente (in caso di prima visita)
  • documento identità
  • provetta urine
  • richiesta società (se non già inoltrata per via telematica)
  • per i minori, eventuale delega del genitore
Rinnovo
  • libretto dello sportivo
  • provetta delle urine
  • richiesta società
  • per i minori, eventuale delega del genitore

Per i minorenni: durante la visita è necessaria la presenza di un parente maggiorenne o, in sua mancanza, di persona maggiorenne delegata per iscritto, da chi ne ha la tutela o curatéla, pena l'impossibilità di effettuare la prestazione.

NOTE
Nell'eventualità che venga espresso un giudizio di non idoneità, la segreteria invia per raccomandata l’esito debitamente motivato all’interessato; quest’ultimo, se lo desidera, può ricorrere in appello presso la Commissione Regionale entro trenta giorni dalla data di ricevimento della comunicazione, con modalità riportate nello stesso certificato di non idoneità.
Comunicazione senza diagnosi viene trasmessa, inoltre, alla società sportiva di appartenenza dell'atleta, se iscritto.