Negli ambulatori dell' U.F. Medicina dello Sport vengono erogate le seguenti prestazioni:

visite e relative certificazioni per attività agonistiche;
visite e relative certificazioni per attività sportiva nei confronti dei diversamente abili;
consulenze specialistiche;
formazione ed educazione sanitaria.

Attenzione: si fa presente che dal gennaio 2008, presso le strutture pubbliche Azienda USL Toscana sud est, è possibile far visitare SOLO gli atleti con età inferiore ai 18 anni, oltre agli atleti con età compresa tra i 18 e i 39 anni (codice Cup 1173) con possibilità di n.2 sedute/visite mensili (mercoledì pomeriggio).
Per tutti gli altri che svolgono discipline sportive a carattere agonistico, è necessario rivolgersi ai centri privati accreditati e convenzionati presenti nel territorio (vedi a lato).

Normativa sulle certificazioni medico sportive in Toscana.

CERTIFICATO PER ATTIVITA' SPORTIVA AGONISTICA
Il certificato attesta il possesso dei requisiti fisici necessari ai singoli atleti per lo svolgimento di attività sportive a livello agonistico.
A tal fine le società sportive o, in certi casi specifici, i singoli atleti compilano un apposito modulo, che può essere ritirato presso tutti i punti CUP (Centri di prenotazione unica) ubicati nel territorio.
Le visite (per i minorenni) vengono effettuate, su prenotazione al CUP, presso gli ambulatori di Medicina dello Sport della Azienda USL Toscana sud est area aretina (vedi a lato) o contattando (per i maggiorenni) direttamente i centri privati accreditati convenzionati.

CERTIFICATO PER ATTIVITA' FISICA NON AGONISTICA
Tutte le certificazioni di idoneità sportiva NON agonistica per adulti e minorenni, vengono redatte dai medici di medicina generale e/o dai propri pediatri di libera scelta;
Solo per le persone diversamente abili, gli appuntamenti possono essere concordati direttamente con gli ambulatori di Medicina dello Sport presenti nel territorio aretino (vedi a lato)

PAGAMENTO DIRETTO
La normativa nazionale vigente classifica gli sport in tipo A e tipo B; questa classificazione comporta diverse tipologie di visite, la durata della certificazione (di norma un anno, in certi casi due) ed anche l'età d'inizio dell’attività agonistica (diversa a seconda delle varie discipline sportive). Alcuni esami infatti, su indicazione delle Federazioni sportive nazionali, possono aggiungersi al normale iter di legge (es: automobilismo e pugilato)
Le visite effettuate a soggetti minorenni, per le attività scolastiche, sono previste nei LEA (livelli essenziali d’assistenza) e gratuite, mentre quelle su soggetti maggiorenni sono a totale carico dell’utente, le cui tariffe vengono annualmente fissate dal Tariffario Regionale (variano a seconda delle diverse discipline sportive).
Per gli utenti ultra-40enni che praticano sport di tipo B, la valutazione cardiologica viene eseguita tramite un test ciclo-ergometrico massimale (non con il cosiddetto step test- con scalino)

COME FARE
Il cittadino può prenotare le prestazioni direttamente presso i centri CUP (Cuptel e Farmacie) o presso gli ambulatori privati accreditati/convenzionati, presentando apposito modulo di richiesta.

DOCUMENTI DA PRESENTARE AL MOMENTO DELLA VISITA

Prima visita
tessera sanitaria
libretto vaccinazioni
2 fototessera recenti
documento identità (maggiori di anni 15)
provetta urine
richiesta società (se convenzionate)
prenotazione Cup (solo per singoli atleti)
per i minori, eventuale delega del genitore

Rinnovo
libretto dello sportivo
provetta delle urine
richiesta società
prenotazione cup (solo per singoli atleti)
per i minori,eventuale delega del genitore

MINORENNI - ATTIVITA' SPORTIVE AGONISTICHE:
Il giorno dell’appuntamento, l'utente, munito della richiesta di prenotazione, si presenta negli ambulatori dove effettua la visita e i test necessari al tipo di sport praticato.
Al momento della visita lo stesso dovrà consegnare una provetta contenente le proprie urine e, se già in possesso, il libretto sportivo, altrimenti due foto, un valido documento ed una attestazione sullo stato di vaccinazione antitetanica (attestazione obbligatoria per gli atleti quando non è certificata nel libretto sportivo).
E' necessaria durante la visita, la presenza di un parente maggiorenne o, in sua mancanza, di persona maggiorenne delegata per iscritto, da chi ne ha la tutela o curatéla, pena l'impossibilità di effettuare la prestazione.

note
Il libretto e relativo certificato viene di norma consegnato all’utente trascorsi cinque giorni dalla visita.
Nell’eventualità che venga espresso un giudizio di non idoneità anche temporanea, la segreteria invia per raccomandata l’esito debitamente motivato all’interessato; quest’ultimo, se lo desidera, può ricorrere in appello presso la Commissione Regionale entro trenta giorni dalla data di ricevimento della comunicazione, con modalità riportate nello stesso certificato di non idoneità.
Comunicazione senza diagnosi viene trasmessa, inoltre, alla società sportiva di appartenenza dell'atleta se iscritto.