Chi ha diritto al servizio e come avviene la richiesta

Il Servizio di trasporto per dimissione da struttura sanitaria pubblica o privata convenzionata è garantito solo ai cittadini residenti in Regione Toscana e si riferisce solo al trasporto in ambito regionale.

La richiesta viene avanzata alla Centrale Operativa E/U di Siena-Grosseto e/o di Arezzo direttamente dal medico di Pronto Soccorso o dal Medico di reparto in caso di dimissione per decisione sanitaria del medico per:

  • paziente barellato (per inabilità al controllo posturale del tronco anche in posizione seduta, controindicazioni o impossibilità alla posizione seduta, movimentazione del paziente sicuramente o potenzialmente pericolosa);
  • paziente non deambulante, portatore di inabilità temporanea o permanente in carrozzina ortopedica obbligata.

In caso di trasporto a domicilio da Pronto Soccorso, la Centrale Operativa E/U garantisce il trasporto verso il domicilio prima possibile, compatibilmente con la disponibilità di mezzi ed equipaggi idonei destinati a tale tipo di attività.

Per quanto attiene invece il trasporto per dimissione da Reparto, trattandosi di attività programmata, la richiesta dovrà essere inoltrata dai medici di reparto alla Centrale Operativa E/U di Siena-Grosseto e/o di Arezzo almeno 24 ore prima dell'orario previsto per la dimissione.


Chi non ha diritto al servizio

Il servizio di trasporto con ambulanza per dimissione da struttura sanitaria è a totale carico del paziente sia nel reperimento del mezzo che nei costi nei seguenti casi:

  • paziente autosufficiente;
  • paziente non residente in Regione Toscana;
  • paziente che si dimette volontariamente, non per decisione sanitaria;
  • paziente con problemi di natura socio-economica o familiare.