Iscriversi al servizio sanitario e scegliere il medico o il pediatra

Per iscriversi all'Anagrafe Assisititi della ASL Toscana sud est è necessario avere la residenza in uno dei Comuni compresi nelle Zone Socio Sanitarie della ASL e il Codice Fiscale assegnato dall'Agenzia delle Entrate.

Per i non residenti è possibile ottenere l'iscrizione temporanea richiedendo il domicilio sanitario temporaneo per motivi di studio, lavoro, salute ecc. 

La scelta del Medico di famiglia o del Pediatra di Libera Scelta avviene contemporaneamente all'iscrizione al Servizio sanitario nazionale.


ISCRIZIONE 

L'iscrizione si fa agli sportelli ASL della Zona Socio Sanitaria di riferimento recandosi personalmente, o tramite il legale rappresentante del minore oppure tramite persona formalmente delegata (modulo delega). 

Documenti necessari
  • cittadino italiano residente: documento di riconoscimento valido, tessera sanitaria, domanda di iscrizione al Servizio Sanitario (da compilare fino al punto 3)
  • nuovo nato: documento di riconoscimento valido di un genitore/tutore, tessera sanitaria, domanda di iscrizione al Servizio Sanitario (da compilare fino al punto 4). Il codice fiscale viene attribuito dal Comune al momento dell'iscrizione nei registri di anagrafe della popolazione residente, attraverso il sistema telematico di collegamento con l'Anagrafe Tributaria. L'iscrizione del neonato si può fare, oltre che allo sportello, direttamente nel punto nascita dell'Ospedale anche in assenza di codice fiscale.

Iscrizione cittadini stranieri


DOMICILIO SANITARIO TEMPORANEO

Chi non è residente ma vive di fatto in uno dei Comuni compresi nelle zone socio sanitarie della ASL Toscana sud est può, per usufruire dell'assistenza sanitaria, richiedere il domicilio sanitario temporaneo.


MEDICO DI FAMIGLIA E PEDIATRA

Il Medico di Medicina Generale e il Pediatra di Famiglia sono il primo riferimento per la salute del cittadino. Grazie alla loro conoscenza globale del paziente, delle sue malattie, della sua famiglia e del contesto sociale in cui vive, possono stabilire con consapevolezza di volta in volta qual è il percorso diagnostico e terapeutico più adatto e mirato ai bisogni di salute dell’assistito, facendo da collegamento tra i servizi offerti dal Servizio Sanitario Nazionale e la persona che necessita di cure.

Il Pediatra

I bambini sino all'età di 14 anni hanno diritto ad essere assistiti da un Pediatra di libera scelta.
I bambini da 0 a 6 anni possono essere presi in cura solo dal Pediatra; a partire dal 6 anno e fino ai 14 anni si può scegliere se far seguire il bambino dal pediatra oppure dal medico di medicina generale.

Per particolari situazioni, può essere chiesto all'ASL di residenza il mantenimento del  pediatra fino ai 16 anni. Il modulo di richiesta, correttamente compilato, deve essere presentato presso gli uffici amministrativi di ogni distretto prima del compimento del 14 anno.
Le situazioni particolari per attivare la richiesta di mantenimento del pediatra sono:
  • patologia cronica e persistente
  • immaturità psico-fisica
  • disagio psico-sociale anche senza patologia, difficoltà nell'ambito familiare
  • disagio scolastico o di tipo adolescenziale evolutivo


SCELTA DEL MEDICO DI FAMIGLIA O DEL PEDIATRA

La scelta si fa agli sportelli Anagrafe Assistiti presenti sul territorio della Zona Socio-Sanitaria di riferimento (area aretina - area grossetana - area senese). La scelta può essere fatta personalmente, tramite il legale rappresentante del minore, tramite persona formalmente delegata (modulo delega).

Il Medico di famiglia o il Pediatra di base viene scelto fra i professionisti che operano nell'Ambito Territoriale (area aretina - area grossetana - area senese) in cui è compreso il proprio Comune di residenza e che abbiano ancora posti disponibili rispetto al massimale di assistiti fissato per legge.
Al momento della scelta, viene rilasciato un documento di assistenza che riporta i dati anagrafici dell'assistito, il suo codice regionale, il nome del Medico o Pediatra con il relativo codice regionale. L'assistito riceve anche informazioni sulle sedi degli ambulatori, gli orari e i contatti telefonici.

In qualsiasi momento il cittadino può cambiare il proprio medico/pediatra di base e sceglierne un altro che operi nello stesso ambito territoriale e abbia posti disponibili.

Casi particolari: la scelta in deroga del medico o del pediatra