Alle 104 unità già previste, se ne aggiungeranno 110. D’Urso: “L’Azienda non si ferma mai e rispetta gli accordi con i sindacati”

Dalle parole ai fatti. Firmata ieri, ed immediatamente esecutiva, la delibera con cui la Asl Toscana sud est prenderà, oltre alle 104 unità già acquisite in più rispetto al 2018, altri 110 professionisti per i mesi estivi. 
Si tratta di infermieri, operatori socio sanitari, ostetriche, tecnici sanitari di laboratorio, tecnici sanitari di radiologia, logopedisti e fisioterapisti, assistenti sociali e assistenti amministrativi che, in mancanza della graduatoria a tempo determinato, verranno presi, per il momento, con contratto interinale.

La delibera dà seguito alla programmazione di gestione del personale nell’ambito del Dipartimento delle professioni infermieristiche ostetriche e dei tecnici, permettendo di far fronte a ferie e turn over estivi, nel pieno rispetto dei diritti dei lavoratori, continuando a garantire per i pazienti la massima qualità dell'assistenza. Un investimento ulteriore complessivo per la Ausl Toscana sud est di 1.048.012 euro.

"D'altra parte - afferma il Direttore Generale Antonio D'Urso - il flusso di assunzioni e rinnovi in questa Azienda non si è mai interrotto. Stiamo solo dando un nuovo impulso ad un’Azienda già fortemente impegnata per la salute e la crescita di questa comunità. Nel periodo novembre 2018 -maggio 2019, sono stati infatti stipulati 240 contratti tra infermieri, oss e ostetriche. Nello stesso periodo, l'Azienda ha mantenuto attivi contratti di somministrazione lavoro per una media di circa 60 unità mensili. All'ospedale di Grosseto si sono aggiunte 34 unità, connesse sia all'ampliamento del nuovo ospedale che all’ottimizzazione di percorsi già in essere e sono previste altre 20 assunzioni. Questa delibera altro non è che la garanzia, per Arezzo Siena e Grosseto, di quanto concordato con le Organizzazioni sindacali e con i lavoratori”.