Trattative tra Azienda Usl Sud Est e Sindacati medici e veterinari. Siglato l’accordo per l’affidamento e graduazione degli incarichi

Ispirato ai criteri di omogeneizzazione, equità e parità di trattamento, è l’accordo siglato il 30 giugno tra la direzione dell’ Usl Toscana Sud Est e le rappresentanze sindacali della dirigenza medica e veterinaria per l’affidamento e la graduazione degli incarichi.
In particolare nell’accordo sono stati concordati i criteri generali per l’affidamento, mutamento e revoca degli incarichi dirigenziali e l’articolazione delle posizioni, delle funzioni e delle connesse responsabilità per la retribuzione di posizione.
"Questo processo – commenta il direttore generale Enrico Desideri - chiude di fatto ogni sperequazione emersa nella fusione delle tre ex aziende avendo queste siglato in passato, ognuna secondo l’autonomia organizzativa, propri contratti aziendali. Proseguendo in questa direzione, entro l'estate l'impegno dell’Azienda è di applicare la nuova contrattazione che porta così intanto alla omogeneizzazione degli stipendi di tutto il personale medico e veterinario della Sud Est.”
Il percorso di confronto con le rappresentanze sindacali era iniziato lo scorso novembre con la presentazione da parte della Direzione di una proposta alla quale sono state apportate, nel corso degli incontri, modifiche e integrazioni che hanno poi permesso la stesura del pre-accordo siglato a febbraio.
I mesi successivi sono serviti al Collegio Sindacale della Usl per i controlli di merito sulla parte finanziaria, fase che si è conclusa a giugno con il rilascio della certificazione dei fondi contrattuali della dirigenza medica e veterinaria per il 2016.
Conseguentemente, il 30 giugno, è stato sottoscritto dalle parti il Verbale di Concertazione relativo alla determinazione della graduazione degli incarichi dirigenziali e della correlata retribuzione di posizione della Dirigenza Medica e Veterinaria.
“Ringrazio tutti i componenti il tavolo – afferma il direttore sanitario Simona Dei – sia per parte aziendale che sindacale per il proficuo lavoro, impegnativo e prezioso, svolto in condivisione e confronto vivace e costruttivo.”
Il processo di uniformazione in atto, nell’ambito del percorso che l’azienda Usl Toscana Sud Est sta facendo contemporaneamente in molti altri ambiti, prosegue, a questo punto, con l’assetto delle strutture semplici e l’inquadramento degli incarichi professionali in essere; al contempo si procederà alla valutazione di eventuali nuove altre posizioni che, tenendo comunque conto delle disponibilità del fondo economico, rispondano sempre meglio alle esigenze dell’organizzazione.