Odontoiatria per pazienti anziani fragili

Il progetto di Odontoiatria sociale di Comunità senese, in linea con quanto previsto dalla delibera della Regione Toscana numero 426/2014, si completa di una nuova iniziativa rivolta in particolare alla popolazione anziana. Si tratta di “Sorrisi per sempre”, un progetto di promozione alla salute orale e di cura domiciliare che prevede un percorso assistenziale odontoiatrico speciale e dedicato per i pazienti over 70 che si trovano in situazioni di difficoltà per cui considerati “fragili”. Il progetto ha l’obiettivo di garantire un servizio a pazienti in età geriatrica troppo spesso penalizzati da difficoltà di accesso alle cure odontoiatriche a causa di limitazioni funzionali ed economiche; in particolare è destinato ad anziani istituzionalizzati autosufficienti e non, pazienti ricoverati nelle Unità di cure continue, pazienti domiciliati con patologie debilitanti e non autosufficienti.
Le criticità da affrontare per migliorare la salute del paziente anziano e quindi la sua qualità di vita sono rappresentate dal cattivo stato di salute e di igiene della bocca che non possono prescindere dalle condizioni generali di salute del paziente e ne possono essere conseguenza. Il progetto è costituito da tre fasi, finalizzate al raggiungimento di un buon livello di prevenzione e cura: incontri di formazione per il personale di assistenza per approfondire le conoscenze base di anatomia, fisiologia, patologie orali e sulle riabilitazioni protesiche, completati da dimostrazioni pratiche eseguite da igieniste; incontri di prevenzione rivolti agli ospiti autosufficienti e ai loro familiari per valorizzare l'importanza di una buona igiene orale e delle protesi dentarie; individuazione per ogni singolo caso di soluzioni e interventi terapeutici odontostomatologici, in tempi brevi, che possono essere eseguiti, nei limiti del possibile, in loco, presso gli ambulatori (tramite i percorsi speciali) o in ambiente ospedaliero protetto, a seconda delle condizioni cliniche generali del paziente o al grado di disabilità.
“Gli anziani che incontrano maggior ostacoli per l' accesso alle cure dentali per limitazioni fisiche e perdita dell' autonomia sono definiti fragili – spiega Giuliana Mancini, direttore UOS Odontoiatria, Asl Toscana sud est, area senese – per questa tipologia di pazienti diventa fondamentale che sia recepita l'importanza di salute e igiene orale come aspetti determinanti nel mantenimento del benessere generale, sia fisico che psicologico. E’ dimostrato che il momento del pasto ha un grande valore per l'anziano che viene gratificato dalla presenza dei familiari o degli altri commensali, per tanto l'efficienza dell’apparato masticatorio non riguarda solo la capacità di mangiare, con i conseguenti effetti alimentari e nutrizionali, ma consente, a tutte le età, in particolar modo in età avanzata, l'integrazione sociale e familiare dell'individuo, permettendogli di parlare, sorridere, esprimersi con libertà e naturalezza, in assenza di dolore o disagio. Da un punto di vista geriatrico - conclude Mancini – il progetto affronta il problema della salute orale nel paziente anziano dando molta enfasi alla prevenzione, mettendo in atto tutte le procedure in grado di impedire l'insorgenza, la progressione e la recidiva della malattia. Buoni sono stati anche i risultati della parte di formazione del personale sanitario: a un anno dall'inizio del progetto i riscontri effettuati sia sul personale infermieristico che sui pazienti hanno messo in evidenza un indubbio aumento delle competenze e miglioramento della percezione dello stato di salute e igiene orale. Oltre alla sensibilizzazione e collaborazione dei medici di medicina generale”.