Dal mese di novembre i cittadini possono contare su nuove funzioni specialistiche e percorsi, quali i Day Service che nascono nella prospettiva delle reti e dell’integrazione fra ospedale e territorio.

In particolare, presso l'ospedale è stata predisposta l'apertura di agende ambulatoriali di Geriatria, Pneumologia, Reumatologia, Diabetologia, Endocrinologia, Scompenso di 2° livello, Terapia Anticoagulante Orale e di un Day service della Dispnea, primo ad essere realizzato nell’ambito della Sud est.

"Con questo importante potenziamento dell'offerta specialistica ospedaliera a disposizione del territorio si realizza uno dei punti del piano di sviluppo della sanità dell'Amiata Val d’Orcia, che vede nell'integrazione tra i professionisti ospedalieri e i medici di medicina generale la migliore risposta sia alla gestione della cronicità, sia alla presa in carico di problemi clinici complessi con percorsi strutturati e facilitati" – commenta Rosa La Mantia, direttore ospedale di Abbadia San Salvatore.

I Day Service sono il risultato della collaborazione ospedale-territorio, elemento essenziale sul quale si basa la realizzazione delle Reti cliniche integrate e strutturate, grazie al lavoro di squadra dei medici di Medicina generale, dei professionisti ospedalieri e di quelli del distretto socio-sanitario. A conclusione di un proficuo percorso progettuale, presentato in occasione dell'incontro presso la Casa della Salute di Abbadia, a fine ottobre, e organizzato dalla direzione di Zona Distretto Amiata Senese, Val d’Orcia e Valdichiana Senese, dalla direzione di presidio e dall'AFT 9 (Aggregazione Funzionale Territoriale della medicina generale dell'Amiata Senese e Val d'Orcia), è stato possibile realizzare nuovi percorsi di presa in cura dei pazienti, che sanciscono la sinergia tra gli specialisti ospedalieri e i medici di medicina generale, assicurando in tal modo un percorso assistenziale continuo e quanto più personalizzato.
Il vantaggio ottenuto è una maggiore risposta ai bisogni di salute della popolazione del territorio, accanto a una migliore conoscenza reciproca dei ruoli delle professionalità che concorrono all’interno dei Day Service.

“Intendo ringraziare quanti hanno reso possibile questo importante sviluppo nell'offerta dei servizi – dichiara Roberto Pulcinelli, direttore zona Amiata Val d’Orcia e Valdichiana Senese - a partire dal direttore del Presidio Ospedaliero, dottoressa La Mantia, il direttore dell'UO Medicina interna, dottor Paolo Corradini, tutti i professionisti dell'ospedale e i Medici di Medicina Generale con il coordinatore dell'AFT, dottor Sbrilli. Si tratta di un'azione di integrazione nell'ottica della continuità della presa in carico dei servizi ospedalieri e territoriali, un obiettivo fondamentale della Sud Est in risposta ai bisogni emergenti dei nostri pazienti, che fanno riferimento sempre con maggior evidenza alle malattie croniche e alle patologie complesse”.