Venerdì 28 settembre la Società della Salute Amiata Val d'Orcia – Valdichiana Senese ha inaugurato anche a Torrita di Siena uno sportello antiviolenza, che si aggiunge all'analogo sportello recentemente aperto nel comune di Castiglion d'Orcia. Nell'ambito del programma I.GE.A.– Insieme Gestiamo Antiviolenza, il servizio sarà gestito dall’associazione Amica donna Onlus.

La realizzazione del progetto è stata possibile grazie al coinvolgimento e al contributo di tanti attori del territorio.  Le azioni di intervento sono state condivise con la Rete contro la violenza di genere di cui sono parte la Asl Toscana Sud Est, l'Unione dei Comuni della Valdichiana Senese, l'Unione dei Comuni Amiata Val d'Orcia e i Centri Antiviolenza presenti nel territorio. Il Comune, ovvero l’Unione di Comuni individuata dalla Conferenza dei Sindaci come capofila per la violenza di genere, ha fornito i locali dove poter prendere in cura e assistere le donne e in generale i soggetti vittime di violenza. Tra i soggetti attuatori ci sono anche la Società della salute e le associazione AMICA DONNA. Quest’ultima, insieme all’associazione Donna Amiata Val d’Orcia, agisce in coordinamento con i Comitati Pari Opportunità dei Comuni.
“Oggi si sancisce la capacità di un territorio di mettere insieme la volontà di diversi soggetti che condividendo un obiettivo comune hanno ottenuto un grande risultato – commenta Roberto Pulcinelli, direttore Zona Amiata Val d’Orcia e Valdichiana senese -.  L’emergenza della violenza contro le donne è purtroppo sempre più attuale e i due sportelli inaugurati servono a potenziare ulteriormente la rete dei centri antiviolenza a livello regionale. Azioni di formazione, informazione, sensibilizzazione e di comunicazione verso la cittadinanza sono portate avanti insieme dai due centri, in modo da favorire la collaborazione e il mutuo aiuto. Sono particolarmente orgoglioso che questo progetto sia il primo messo in atto da quando esiste la Zona unica Amiata Vald’Orcia e Valdichiana senese: diamo il via ad un percorso molto importante per questo territorio, per le donne, ma non solo, che dimostra come risorse limitate, se messe insieme, possono portare grandi risultati”.
Lo sportello nasce anche grazie all’approvazione e al finanziamento da parte della Regione Toscana, per ben 19.844,37 euro, del progetto presentato dalla Società della Salute Amiata Val d'Orcia – Valdichiana Senese, per la concessione di contributi in adesione al Decreto regionale n. 11803 del 1/8/2017.
“Sono felice di vedere – commenta Vittoria Doretti, responsabile della Rete Regionale Codice Rosa - come prioritario il lavoro di squadra che accomuna in una forte sinergia istituzioni, associazioni e servizi sanitari per concretizzare e ribadire a livello locale l’azione dei Centri Antiviolenza”.
“L’amministrazione comunale è entusiasta di offrire degli spazi dedicati nel paese di Torrita dove rendere operativo il servizio – afferma Giacomo Grazi, sindaco di Torrita di Siena – Questo è stato possibile grazie alla Pubblica Assistenza che ha individuato i locali più adatti e funzionali nel totale rispetto della privacy delle persone che ne dovranno usufruire. Siamo sempre stati sensibili alla problematica della violenza e riteniamo essenziale affrontarla insieme alla SdS, all’Unione dei Comuni, alla Asl e alle associazioni di volontariato a cui va il merito di realizzare ogni giorno il servizio”.