Prosegue il percorso di riorganizzazione della Asl sud est, con l’approvazione delle nomine per i ruoli di vertice rimasti vacanti e l’istituzione delle nuove strutture previste dal regolamento.

All’ospedale di Grosseto, è stata recentemente costituita l’Unità operativa semplice dipartimentale di Radiologia vascolare interventistica, per la quale è stato nominato direttore il dottor Massimo Pieraccini, già responsabile dell’omonima Sezione prevista dal precedente sistema organizzativo aziendale. Il dottor Pieraccini è stato anche nominato direttore della Rete radiologica interventistica aziendale, entrambe all’interno del Dipartimento di Diagnostica per immagini, diretto dal dottor Morando Grechi.

La Radiologia interventistica è una branca altamente specialistica della Radiologia, che comprende le procedure invasive o mini invasive, diagnostiche e terapeutiche effettuate sotto la guida e il controllo radiologico. Suddivisa in vascolare e extra-vascolare, è una tecnica innovativa che consente di trattare molte patologie in maniera non invasiva, affiancando e, in diversi casi, sostituendo la chirurgia tradizionale. Di solito richiede tempi di ricovero estremamente brevi e in alcuni casi può essere effettuata anche in regime ambulatoriale.
Attualmente, circa il 75% delle patologie vascolari viene trattato mediante tecnica radiologica, con risultati significativi in termini di recupero dell’attività, risoluzione della sintomatologia e guarigione dalla malattia. La stessa tecnica è utilizzata anche se in percentuale più bassa, nelle patologie oncologiche con buoni esiti di cura e di controllo della malattia.

Massimo Pieraccini, 58 anni, grossetano, laureato in Medicina e Chirurgia all’Università di Siena, è specializzato in Scienze eidologiche e radiologiche, in Chirurgia vascolare e ha un master di II livello in Radiologia interventistica, conseguito all’Università di Padova.
Esercita da trent’anni l’attività di radiologo interventista, prima all’Istituto di Radiologia dell’Azienda ospedaliera universitaria di Siena, dove ha ricoperto anche il ruolo di professore a contratto nella stessa disciplina per dieci anni, e attualmente presso la Radiologia dell’ospedale di Grosseto.
Ha effettuato stage di ricerca e studio negli Stati Uniti, a Philadelphia all’Università della Pennsylvania; in California alla Stanford University; a Huston, in Texas presso l’MD Anderson Cancer Centre. È autore di numerose pubblicazioni a livello nazionale e internazionale, relatore per congressi  in Italia e all’estero.