Ha deciso di venire al mondo la scorsa notte la piccola Emi, quando ancora la mamma si trovava sull’ambulanza in direzione dell’ospedale di Grosseto. E’ così che è avvenuto il lieto evento per una giovane coppia di Orbetello, di origine cinese, che ha visto nascere la secondogenita durante il tragitto dalla città lagunare a Grosseto.

Erano le 2 di notte, quando la donna ha iniziato a sentire le prime contrazioni, non così forti da far pensare che fosse arrivato quel momento tanto atteso, ma dopo due ore e mezzo circa, le contrazioni si sono fatte più frequenti e intense, così il padre della nascitura ha chiamato la centrale del 118 che subito ha inviato un’ambulanza.

I sanitari hanno seguito regolarmente tutte le procedure del caso, facendo prima possibile, ma a pochi chilometri dal capoluogo, verso le 5.30 della mattina, la donna ha partorito una splendida bambina di 3 chili e 100. All’arrivo al Pronto Soccorso del Misericordia, gli operatori erano pronti ad accogliere mamma e neonata: la piccola è stata presa in carico per le cure del caso e la mamma portata in sala per il secondamento, ovvero l’espulsione della placenta. Entrambe stanno bene e sono ricoverate nel reparto di Ostetricia e Ginecologia.

“Il parto è sempre un evento di grande trasporto, ma in casi come questo, porta ancora più emozioni sia per i genitori che per i professionisti che si trovano a far nascere un bambino in condizioni straordinarie. – commenta il dottor Fabrizio Signore, direttore Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale di Grosseto - Un plauso al personale sanitario che ha assistito mamma e neonata sull’ambulanza e a coloro che se ne sono subito presi cura al loro arrivo in ospedale. Il lavoro di squadra ha funzionato ed è una soddisfazione per tutti noi poter vedere la gioia negli occhi dei due giovani genitori e la bellezza di una bimba nata in piena salute”.