Dal 1 marzo sarà attiva un’ambulanza infermierizzata. L’infermiere stazionerà mese per mese in una delle tre postazioni

CORTONA – “L’avevamo detto e abbiamo mantenuto la promessa”. Con queste parole, Massimo Mandò informa i cittadini della Valdichiana che dal prossimo 1 marzo sarà attiva nel territorio anche un’ambulanza infermierizzata.

L’infermiere lavorerà muovendosi mese per mese tra le tre postazioni del 118: un mese stazionerà a Cortona, uno a Castiglion Fiorentino e uno a Foiano, per poi ricominciare.

L’infermierizzata sarà in funzione h12, quindi dalle 8 alle 20 e lavorerà in modo autonomo, garantendo un terzo sanitario sul territorio accanto ai due presenti nell’automedica, ai quali potrà andare in supporto in casi gravi.

Il direttore del Dipartimento Emergenza-Urgenza della Asl Toscana sud est sottolinea l’impegno per la copertura del servizio 118 in tutta la vallata, ricordando che nell’aprile 2018 è stata attivata l’automedica h12, la cui attività è stata estesa all’intera giornata nel mese di settembre scorso.

“E’ proprio di questa mattina la notizia che l’infermiere, in Casentino, è intervenuto per l’arresto cardiaco di un 78enne, effettuando manovre avanzate di rianimazione – conclude Mandò – Il paziente, dopo 40 minuti di manovre, ha ripreso l’attività cardiaca e respiratoria ed è stato trasportato da Pegaso in codice rosso a Careggi. Come si vede l’infermiere è un professionista completo, operativo al 100%, che sa gestire i pazienti e l’emergenza. Ecco che, dal 1 marzo, anche in Valdichiana abbiamo una garanzia in più”.