Replica del direttore generale Enrico Desideri 
AREZZO – Alle dichiarazioni rilasciate dal capogruppo consiliare di Arezzo Luciano Ralli, risponde il direttore generale della Asl Toscana sud est, Enrico Desideri: “Dispiace notare come Ralli abbia abbandonato la passione per la medicina sposando, invece, la polemica politica attraverso la stampa. Se critica e ritiene datate le informazioni fornite durante “Tessere i territori”, significa che si è allontanato dalla letteratura scientifica e che la nostra sanità diventa un pretesto per polemizzare. Riguardo al futuro dell’ospedale San Donato, ricordo che esiste un  Piano degli investimenti e che sono previsti finanziamenti per 10 milioni di euro ex articolo 20. Se Ralli avesse voluto dare la sua opinione e il suo contributo alla discussione, avrebbe potuto rimanere anche il pomeriggio ai tavoli di lavoro. In quella sede, infatti, abbiamo affrontato tutti gli argomenti da lui sottolineati, dal  progetto delle Reti cliniche integrate ai problemi legati alle varie fasce di età e al territorio. Sarebbe stato un modo costruttivo per collaborare”.