Ha preso il via l’attività chirurgica ambulatoriale. Buoncompagni: “Adesso una seduta alla settimana ma presto diventeranno due”

BIBBIENA – Potenziata l’Ortopedia all’ospedale di Bibbiena grazie all’attivazione dell’Unità Operativa Semplice che garantisce alla struttura servizi e risposte ai cittadini. Dopo l’istituzione, nel mese di gennaio, di 3 ambulatori per visite ortopediche (prescrizioni, ausili e terapie infiltrative) e di un quarto ambulatorio per medicazioni e rimozione gessi, ha preso il via nelle scorse settimane l’attività chirurgica ambulatoriale, prevista ogni giovedì pomeriggio.

Il responsabile dell’Unità, Alberto Buoncompagni, effettua interventi per tunnel carpale, Morbo di De Quervain, formazioni cistiche, dita a scatto e tendinopatie. “Appena possibile – precisa Buoncompagni – questa attività passerà da una a due volte a settimana, cioè il martedì e il giovedì. Le prospettive a breve termine sono di iniziare anche la chirurgia che comprende la piccola traumatologia, con interventi per fratture di polso, di caviglia, lesioni tendinee e ferite complicate. Inizieremo appena il personale sarà adeguatamente addestrato al nuovo impegno chirurgico”.

"Esprimo la mia personale soddisfazione – spiega Massimo Gialli, direttore “Ospedali riuniti dell’Aretino” - perché l'attivazione della sezione, a fronte di ben note difficoltà in termini di disponibilità di risorse aziendali, testimonia quanto l'Azienda ci tenga al rispetto degli impegni assunti con i cittadini del Casentino e con i rappresentanti politici degli stessi. Colgo l'occasione per ringraziare tutti i colleghi  medici ed infermieri, che per dar seguito al progetto hanno fornito massima disponibilità e personale sacrificio”.