Nell’ambito del progetto di “Odontoiatria sociale” della Asl Toscana sud est, destinato a pazienti fragili per la salvaguardia e la cura del cavo orale, ieri sono state effettuate visite odontoiatriche ai pazienti della struttura RSD (Residenza Sanitaria Disabili) “Villaggio della Consolata”, a Serravalle (Bibbiena).

Si è trattato degli ospiti del Modulo RSD per disabili mentali (tra i 25 e i 65 anni), del Modulo Comunità Alloggio Protetto (tra i 53 e i 68 anni) e del Modulo Riabilitazione per disabili mentali (tra i 24 e i 74 anni), per un totale di 18 persone.

“È il primo step in Casentino per quanto riguarda le Residenze – spiega Alessandra Romagnoli, direttore Uosd Odontoiatria della Asl Toscana sud est – Ringrazio il medico Enrico Romano e l'odontotecnico Pietro Bandelloni che hanno effettuato le visite in struttura, decidendo poi quali dei pazienti, essendo trasportabili, potranno essere curati in ambulatorio al Distretto di Bibbiena e quali, essendo non collaboranti, dovranno invece essere accompagnati all’ambulatorio disabili dell’ospedale San Donato, diretto da Piero Pieri, per un intervento in narcosi”.