L’iniziativa è organizzata dall’associazione GAIA con il patrocinio della Asl Toscana sud est

AREZZO – Sulla scia delle attività di pet therapy che la Asl Toscana sud est sta già portando avanti in alcuni suoi ospedali grazie al lavoro di associazioni specializzate e operatori formati, è in programma giovedì 4 luglio, alla biblioteca del San Donato di Arezzo, un pomeriggio di formazione organizzato dall’associazione GAIA e patrocinato dall’Azienda sanitaria. Titolo: “Interventi assistiti con animali: normativa regionale, modalità di erogazione interventi, formazione professionale”.

L’iniziativa nasce dalla volontà di fare chiarezza nel panorama degli I.A.A. (Interventi Assistiti con Animali) riguardo alla normativa nazionale e a quella della Regione Toscana, con uno sguardo sulle prospettive future. La giornata è aperta a tutti , ma in particolare a coloro (medici, psicologi, psicoterapeuti, neuropsichiatri infantili, neuro-psicomotricisti, dirigenti di istituti scolastici e dirigenti dei centri per anziani, dei centri per disabili, dei reparti ospedalieri toscani e  strutture sanitarie del territorio) che intendano avvalersi della pet therapy come strumento di aiuto nel miglioramento dello stato di salute.
 
Ecco il programma:
ore 14,00: apertura lavori e saluti ai partecipanti
ore 14,30 Gli I.A.A. nella realtà ospedaliera procedure e permessi (Massimo Gialli, direttore “Ospedali Riuniti dell'Aretino”)
Ore 15,00 I controlli, permessi, accesso animali, tutela e benessere animale (Fabio Parca, responsabile Servizio Veterinario Usl Toscana Sud Est; Marco Casi, referente I.A.A  Servizio Veterinario Usl Toscana Sud Est)
 Ore 15,30 Normativa regionale: prospettive attuali e future (Alessio Capecci, medico veterinario, referente per gli  I.A.A. in Regione Toscana)
Ore 16,00 Il ruolo nell’ equipe del Veterinario Esperto in I.A.A. (Carlo Andrea Carloni, medico veterinario esperto in Pet Therapy e veterinario  comportamentali sta dell’equipe G.A.I.A)
Ore 16,30 L'importanza della progettazione nell'erogazione degli IAA (a cura di Associazione GAIA)
Ore 17,00 Linee guida nazionali IAA: il lavoro in equipe, le figure coinvolte nel setting  nelle diverse tipologie di interventi (a cura di Associazione GAIA)
Ore 17,30 Iter formazione operatori I.A.A
          (a cura di Associazione GAIA)

La partecipazione è gratuita ma è necessario prenotarsi scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

La pet therapy viene già effettuata da alcuni anni negli ospedali della Asl Toscana sud est, con successo e consensi. Nei mesi scorsi sono partiti anche Valdarno e Valtiberina. Gli animali, infatti, possono aiutare i malati a sentirsi meno soli, combattere la depressione, ridurre lo stress e l’ansia del ricovero, offrire svago e distrazione dal dolore, migliorare la qualità del sonno. La mediazione di un animale facilita anche i rapporti di relazione e comunicazione tra malati, familiari e medici/infermieri. Ad Arezzo c’è anche un progetto pet therapy destinato agli operatori dell’Hospice. A Grosseto opera l’associazione Dog4Life.