AREZZO - L’importanza dell’igiene orale, un incontro alla Casa Dritta

Iniziativa di informazione e sensibilizzazione aperta alla cittadinanza, in particolare a bambini e famiglie

AREZZO – Famiglie e bambini invitati ad un incontro di informazione e sensibilizzazione sulla prevenzione odontoiatrica. L’iniziativa, organizzata dalla Asl Toscana sud est sotto il coordinamento della Zona Distretto Aretina e il patrocinio del Comune di Arezzo, è in programma sabato prossimo 7 aprile dalle 9,30 alla Casa Dritta di via Garibaldi, messa a disposizione dall’amministrazione comunale.

L’incontro è aperto a tutti ma in particolar modo alle famiglie e ai bambini, per sensibilizzarli sui corretti stili di vita, il giusto modo di lavarsi i denti e l’importanza dell’igiene orale. Saranno presenti Alessandra Romagnoli, direttore Uosd Odontoiatria della Asl Toscana sud est e Lucia Burico, igienista dentale.

“Il nostro obiettivo è andare nei luoghi di incontro e di aggregazione per intercettare i bisogni e stimolare le persone a farsi controllare i denti e la salute del cavo orale – spiega Romagnoli – Lo stiamo facendo in alcune scuole e Rsa e questa nuova iniziativa alla Casa Dritta prosegue sulla scia dell’impegno verso la cittadinanza, in particolare le fasce più fragili come anziani e bambini”.

"Educare alle buone pratiche e alla prevenzione in ambito sanitario è fondamentale – ha commentato l’assessore comunale Lucia Tanti - Questa iniziativa, dedicata alla cura dei nostri denti e dell'igiene orale, rispetta a pieno questi principi. E soprattutto è rivolta alle famiglie e ai bambini, perché l'insegnamento e l'apprendimento di tutte quelle azioni che migliorano la qualità della vita e tutelano la salute devono essere condivise con i genitori e trasmesse fin dalla tenera età. Questa iniziativa rappresenta una delle tante che l'amministratore comunale sponsorizza, organizza, sostiene e promuove nei locali dello Spazio Famiglia, oggi aperto davvero alle nuove esigenze e sfide delle famiglie aretine in ambito sociale, educativo, formativo e sanitario".